Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

ANSELMI SCRIVE A PERIA: “E’ TEMPO DI APRIRE UNA STAGIONE FECONDA DI SCAMBIO TRA LA VAL DI CORNIA E L’ELBA SUI TEMI STRATEGICI PER LO SVILUPPO”

IL SINDACO DI PIOMBINO SCRIVE AL COLLEGA DI PORTOFERRAIO. UN INVITO ALLA COOPERAZIONE E ALLA INTEGRAZIONE DEI DUE TERRITORI

ANSELMI SCRIVE A PERIA: “E’ TEMPO DI APRIRE UNA STAGIONE FECONDA DI SCAMBIO TRA LA VAL DI CORNIA E L'ELBA SUI TEMI STRATEGICI PER LO SVILUPPO”

“Le cronache delle ultime settimane – è questo l’inizio della lettera aperta del Sindaco di Piombino – non restituiscono l’affetto che nutro per il territorio elbano e tantomeno la qualità dei rapporti che intervengono tra noi anche sotto il profilo istituzionale. Sappiamo entrambi – continua Anselmi – come la cooperazione e l’integrazione tra i territori consentano di ottimizzare e rendere più efficaci le strategie politiche e di accrescerne la competitività. Ciò è ancor più vero se si pensa ai duri attacchi che negli ultimi anni le autonomie locali hanno subito da parte del governo nazionale, con i tagli ai trasferimenti e le inutili restrizioni alle possibilità di spesa”.
“Dobbiamo ricercare nuove vie per lo sviluppo locale capaci di produrre coesione nelle comunità e di connettere peculiarità e affinità dentro una logica di buone pratiche e di visioni condivise”.
“E’ tempo, ci credo convintamene – afferma il primo cittadino piombinese – di aprire una stagione feconda di scambio tra Piombino e Portoferraio, tra la Val di Cornia e l’intero territorio elbano sui temi strategici per lo sviluppo qualificato dei nostri territori. Fra questi vedo anzitutto il mare come fattore identitario e risorsa comune, da interpretare nelle sue molteplici implicazioni: la cultura, la ricerca, la sicurezza, il diportismo nautico come pezzo significativo di un sistema turistico integrato”.
“Penso – continua Gianni Anselmi – ai beni culturali e ai parchi, al collegamento tra i percorsi del parco minerario dell’Elba e quelli dei parchi e musei della Val di Cornia, all’enogastronomia, alla tipicità e alle tradizioni locali, all’integrazione tra agricoltura e ambiente”.
“Penso infine al grande valore politico della nuova stagione di pianificazione territoriale coordinata inaugurata dai Comuni dell’Elba, un’esperienza di governo sovracomunale che la Val di Cornia pratica già da tempo con risultati positivi e che può consegnarci ulteriori possibilità di contaminazione sul terreno delle buone politiche amministrative. Altri elementi potrebbero essere aggiunti a questo indice sommario. Mi auguro di poterli approfondire con te e con gli altri colleghi dell’isola d’Elba che vorranno farlo, nelle circostanze che sapremo costruire”.

“Ti saluto caramente– conclude il Sindaco di Piombino rivolto a Roberto Peria – rinnovandoti i sensi della stima di chi più di altri può apprezzare le difficoltà e la qualità del lavoro che la tua comunità ti ha chiamato a svolgere”.
A presto, Gianni Anselmi