Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

“ELBA-INSIEME”: GLI INTERNET PROVIDER ELBANI CONTRO LA SCELTA DI BASSNET”

LA RIVOLTA DEGLI ELBANI CONTRO COMUNITA' MONTANA E CONFESERCENTI DEL TIRRENO, TITOLARI DEL PROGETTO: "HANNO SCELTO UN'AZIENDA CON SEDI A FIRENZE E PALERMO, PER UN PROGETTO FARAONICO, CHE COSTERA' 250 MILA EURO, AFFIDATO SENZA GARA"

"ELBA-INSIEME": GLI INTERNET PROVIDER ELBANI CONTRO LA SCELTA DI BASSNET"

Bassnet è stata scelta come partner tecnologico per il progetto “Elba Insieme” finanziato dalla Regione Toscana. I titolari del progetto sono la Confesercenti del Tirreno e la Comunità Montana dell’Isola d’Elba e Capraia. Il valore del progetto è di euro 250.000 e dovrebbe concludersi entro la fine di maggio 2006.
La notizia non è stat presa bene dagli internet provider elbani.
Franco Fubini per elbalink.it, Stefano Mazzei per infoelba.it e Gianfranco Biancotti per elba-online.com hanno sottoscritto questo documento:

“Questa notizia apparsa recentemente sulla stampa locale lascia non poco perplessi.
Poiché 250.000 euro per la realizzazione di un faraonico portale che “che fidelizzi e favorisca il ritorno del turista attraverso Internet” e tutta una serie di servizi e-commerce, multimedialità, ecc. sono una bella cifra ci piacerebbe capire dove sono le novità che giustificano questo investimento.

Una risposta che aspettiamo e’ anche di sapere come mai i titolari del progetto “la Confesercenti del Tirreno e la Comunità Montana dell’Isola d’Elba e Capraia”, che avrebbero il compito di valorizzare e difendere gli interessi dell’economia locale hanno affidato la realizzazione di tale progetto ad un’azienda con sedi a Firenze, Poggibonsi e Palermo, e in ogni caso senza effettuare una gara a fronte di un rigoroso capitolato.

Se poi la Regione Toscana mette a disposizione tale cifra per “presentare tutte le offerte delle imprese turistiche, della ristorazione, degli
eventi culturali e delle visite alle aziende di produzione del territorio”, ci chiediamo perchè non ha affidato tali risorse all’APT
dell’Arcipelago toscano, Ente al quale compete istituzionalmente la promozione turistica del territorio ?

Le nostre società sono proprietarie di affermati portali dedicati all’informazione ed all’offerta turistica, realizzati, curati, tenuti
costantemente aggiornati senza alcun finanziamento pubblico e ampiamente utilizzati con successo ogni giorno da moltissime aziende
elbane e da migliaia di potenziali turisti. La nostra non e’ una difesa di interessi privati ma ci chiediamo perchè spendere 250.000 euro di soldi pubblici per realizzare qualcosa che esiste già e funziona molto bene.

Ovviamente gli investimenti sul territorio sono benvenuti a condizione che abbiano una effettiva utilità permettendo di integrare e migliorare
quanto già esistente senza inutili duplicati e sprechi di soldi dei contribuenti.”