Quantcast
A VITTORIO FELTRI IL PREMIO GIORNALISTICO ARCIPELAGO TOSCANO - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

A VITTORIO FELTRI IL PREMIO GIORNALISTICO ARCIPELAGO TOSCANO

LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE SI SVOLGERÀ IN PIAZZA DELLA CHIESA A MARCIANA MARINA, SABATO 30 ALLE ORE 21.45

A VITTORIO FELTRI IL PREMIO GIORNALISTICO ARCIPELAGO TOSCANO

Vittorio Feltri, direttore di Libero, è il vincitore del Premio Giornalistico Arcipelago Toscano: a decretare il trionfatore della VI edizione, che in passato ha visto insigniti Sergio Romano, Enzo Biagi, Ferruccio de Bortoli, Bruno Vespa e Gad Lerner, la prestigiosa giuria presieduta dalla giornalista Anna Corradini Porta e dallo scrittore ed editorialista del Corriere della Sera Gaspare Barbiellini Amidei. Feltri, voce libera totalmente fuori dal coro, si è sempre distinto per il coraggio nel portare alla luce scandali politici, intrighi e verità scomode. Dopo aver diretto con successo nove quotidiani e un settimanale (L’Europeo), ha fondato nel 2000, con Renato Farina, Libero, che ha raggiunto in pochissimi anni una grande popolarità e tirature in costante aumento.
Il suo segreto è stato creare con i lettori un rapporto quasi personale, basato su editoriali di tono confidenziale e scritti con piglio ed ironia, a volte persino spregiudicati.
Hanno votato Feltri 21 giurati esponenti di spicco nei vari settori del lavoro, della scienza e dell’arte tra cui: l’oncologo Umberto Veronesi; il finanziere Emilio Gnutti; Ferruccio de Bortoli, direttore de Il Sole 24Ore; Roi Alessandrello, presidente Tecnimont; Bruno Ferrante, prefetto di Milano; Marco Mantovani, presidente di Locman Spa; Marcello Pacini, deputato; Carlo Peretti, presidente Vodafone; Annamaria Rimoaldi, direttore Premio Strega; Marialuisa Trussardi, stilista.
A premiare Vittorio Feltri l’amica e collega Barbara Palombelli, editorialista del Corriere della Sera. A chiudere la manifestazione sarà l’ex ambasciatore Sergio Romano, da anni firma eccellente del quotidiano di via Solferino, che si confronterà con il vincitore sui temi scottanti di politica europea: un vivace confronto tra due giornalisti che muovono da posizioni spesso distanti seppur animati da una stima reciproca. L’avvenimento richiamerà a Marciana Marina un pubblico d’eccezione: i duchi di Kent; i principi Carlo e Camilla di Borbone; il principe Czartoryski, famoso proprietario del dipinto di Leonardo “La dama con l’ermellino”; il conte Gaddo della Gherardesca; i due finanzieri di cui tanto si parla in questo momento, Emilio Gnutti e Stefano Ricucci accompagnato dalla moglie Anna Falchi; il direttore della Fiera del Libro e scrittore Ernesto Ferrero e il ministro della Difesa Antonio Martino.
Vittorio Feltri si aggiudica la somma di 5mila euro, una esclusiva penna Cartier con orologio incorporato prodotta in pochissimi esemplari e un orologio Locman con il logo del Premio inciso sul quadrante e personalizzato con il nome del vincitore.