Quantcast
LA NATO...SEI TU - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

LA NATO…SEI TU

CHI TI PROTEGGE DI PIU'?

Della nave militare incagliata a Pianosa non sappiamo un granché e forse non arriveremo mai a conoscere tutta la verità. Al limite, se veramente si tratta di un mezzo navale dell’ Alleanza Atlantica, in esercitazione, ci verrà fornita una spiegazione di comodo e dovremo accontentarci di quella. Ed è giusto che sia così, perché non si possono mettere in piazza le faccende militari per soddisfare le fregole estive del solito pacifista o ambientalista di turno. E coloro che non si sentiranno soddisfatti, si agitino pure a loro piacimento, tanto è l’unica cosa che sanno fare. Ma quei deputati, ed esponenti diessini, verdi, rifondaroli e margheritini che hanno sollevato la solita cagnara di proteste e interpellanze, lo sanno no, che la Nato non è un’oscura potenza del male che trama contro la democrazia e la civiltà? Lo sanno che la Nato siamo noi. Sì, proprio noi. Perché l’Italia, come moltissime altre nazioni del continente europeo e americano ha delegato a quest’organismo soprannazionale la propria difesa nei teatri del Nord Atlantico e del Mediterraneo. Dovette ammetterlo lo stesso Berlinguer davanti al pubblico televisivo nel 1976 (il PCI prendeva ancora rubli a piene mani dal nemico Sovietico). Forse i protestatari di oggi lo hanno dimenticato, ma gli italiani ricordano ancora quando l’allora segretario comunista, messo alle strette dai giornalisti, confessò che si sentiva più protetto e garantito dall’esistenza della Nato.

Quindi cosa avrà mai potuto fare di così pericolosamente misterioso quella nave in sosta furtiva presso l’isola di Pianosa? Si sono fatte varie ipotesi al riguardo, ma la più accreditata appare quella di una missione segreta dell’ Alleanza per reprimere duramente la contestazione dei granci favolli contro l’esibizione delle Frecce Tricolore.

Nanni Gioiello