Quantcast
LA NAVE NATO INCAGLIATA A PIANOSA - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

LA NAVE NATO INCAGLIATA A PIANOSA

E’ FINITA SU UNA SECCA DI CALA GIOVANNA NELLA SERATA DI SABATO. QUESTA SERA IL TELEGIORNALE DI TELETIRRENO ELBA TRASMETTERA’ IMMAGINI ESCLUSIVE RIPRESE DALL’ELICOTTERO

LA NAVE NATO INCAGLIATA A PIANOSA

Una nave oceanografica della Nato e’ incagliata da sabato sera a Pianosa.
90 metri, 3.200 tonnellate, la “Alliance”, questo il nome della nave battente bandiera tedesca, si è arenata ad una cinquantina di metri davanti alla spiaggia di Cala Giovanna. La “Alliance” era giunta il giorno prima vicino nelle vicinanze dell’isola, con a bordo dei ricercatori e delle sofisticate attrezzature per scandagliarne il fondale marino. Quattro squarci si sono aperti nella zona di prua, a seguito di un urto contro una secca. La nave, per evitare l’affondamento, ha proseguito fina ad insabbiarsi sul fondale davanti all’unica spiaggia balneabile dell’Isola. Subito dopo il personale civile è stato fatto scendere, a bordo è rimasto soltanto il personale militare.
E’ stato intanto scongiurato il pericolo di inquinamento, in quanto dalle quattro falle, è fuoriuscita solo acqua di sentina, utilizzata per il lavaggio dei motori. Gia’ dalla nottata di sabato gli uomini della Capitaneria di porto di Portoferraio, coordinati dal Comandante Vincenzo Di Marco si sono portati sul posto, per coordinare tutte le operazioni. Nella giornata di ieri (domenica) sono sopraggiunti anche alcune imbarcazioni antinquinamento della società Castalia.
Il Sindaco del comune di Campo nell’Elba, nel cui territorio rientra l’isola di Pianosa, ha emesso un’ordinanza di divieto assoluto di sbarco sull’Isola, e naturalmente è stata vietata anche la balneazione.
Il Parco nazionale ha sospeso le visite. Le operazioni di disincagliamento, una volta evitato il pericolo di possibile inquinamento, sono gia cominciate, infatti sull’ex isola carceraria è giunto un gruppo di esperti in recuperi navali che sta approntando un piano per la rimozione della nave. Nelle acque di Pianosa, insieme alla “Alliance”, si trovava anche un’altra unità, il “Leonardo”. Entrambe sono autorizzate per attivita’ di ricerca scientifica. La Capitaneria di porto di Portoferraio è presente sul posto e coordina le operazioni, con un unita’ dei Vigili del Fuoco, i mezzi della Polizia Penitenziaria, la, i Carabinieri e la Guardia di Finanza.
Grazie alla Capitaneria di porto di Portoferraio ieri gli operatori di Teletirreno Elba hanno potuto sorvolare con un elicottero l’Isola e in particolare il punto dell dell’incidente. Durante il telegiornale di questa sera (ore 20.30- 23.45 – 00.45) si potrà assistere a delle straordinarie immagini esclusive della nave incagliata.