Quantcast
CAPOLIVERI: “L’INNAMORATA HA COMPIUTO VENTI ANNI” GRANDE SUCCESSO PER LA RIEVOCAZIONE IN COSTUME DI UNA DELLE PIU’ SUGGESTIVE STORIE - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

CAPOLIVERI: “L’INNAMORATA HA COMPIUTO VENTI ANNI” GRANDE SUCCESSO PER LA RIEVOCAZIONE IN COSTUME DI UNA DELLE PIU’ SUGGESTIVE STORIE

CIRCA 200 FIGURANTI HANNO FATTO RIVIVERE LA TRISTE STORIA DI MARIA E DEL SUO INNAMORATO PERDUTO

CAPOLIVERI: “L’INNAMORATA HA COMPIUTO VENTI ANNI” GRANDE SUCCESSO PER LA RIEVOCAZIONE IN COSTUME DI UNA DELLE PIU’ SUGGESTIVE STORIE

Moltissime persone, alcune migliaia come ormai accade da qualche anno a questa parte, hanno fatto da cornice alla rievocazione della leggenda dell’Innamorata, riproposta ormai da vent’anni a questa parte dall’attenta regìa di Michelangelo Venturini, mente pensante dell’Associazione Granducato dell’Innamorata e maestro di cerimonie di questa e di altre puntuali rievocazioni storiche.
Un intreccio di personaggi e di innamorati, di pirati e di uomini d’armi , una storia del Cinquecento che è rimasta nella memoria e nelle tradizioni della gente di mare di Capoliveri, tanto da essere puntualmente ogni anno riprodotta con la stessa intensità emotiva.
Alla attesissima cerimonia, che ha visto il suo culmine con la fiaccolata che ha accompagnato il tuffo in acqua di Maria, impersonata quest’anno da una figurante del rione della Fortezza, ha fatto da madrina d’eccezione Marialina Marcucci, ex vicepresidente della Regione ed attualmente editore di riferimento de L’Unità. Presenti inoltre, in segno di gemellaggio con la manifestazione capoliverese, una associazione culturale di Bastìa, in Corsica, insieme agli spagnoli dell’Associazione Storica di Talavera de la Riena, provenienti da Toledo.
Circa duecento figuranti al via, all’imbrunire dal cuore storico di Capoliveri per raggiungere l’Innamorata con una fiaccolata, per la rievocazione della triste storia di Maria e del suo innamorato perduto. Al termine della cerimonia, due onorificenze del Granducato dell’Innamorata per Carlo Cardelli e Desio Colombi, due personaggi molto conosciuti a Capoliveri che molto hanno dato alla propria comunità in materia di impegno sociale e di conservazione delle proprie tradizioni storiche. Infine, un segno particolare, nell’edizione del ventennale, da parte degli organizzatori capoliveresi : nel momento in cui la violenza, con gli ultimi episodi che ancora riecheggiano nelle menti di ognuno di noi, è entrata ancora una volta in mezzo alla gente, un segnale di pace è arrivato proprio dai figuranti della Leggenda dell’Innamorata, che in questa occasione hanno tolto dai loro costumi storici ogni arma, anche se d’epoca, in segno di pace.