LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

PIOMBINO: PROTESTE PER LA STROZZATURA DI VIA GALILEI

PRESENTATA UNA PETIZIONE, PROMOSSA DA SERGIO GIORGI DE L'ITALIA DEI VALORI, CHE HA TORVATO COME FIRMATARI COMMERCIANTI E RESIDENTI DELLA VIA

PIOMBINO: PROTESTE PER LA STROZZATURA DI VIA GALILEI

Via Galileo Galilei, strada in grado di collegare la centralissima piazza Verdi con via della Repubblica (e pertanto di notevole affluenza veicolare), è stata oggetto di lavori per il rifacimento di marciapiedi e manto stradale, conclusisi pochi giorni fa. Ma l’insoddisfazione precedente l’intervento non si può dire sia stata placata dai risultati ottenuti che anzi, hanno solo contribuito a fumentare uletriori polemiche. Motivo del malumore di commercianti e residenti di questa via, è il restringimento della carreggiata, considerato eccessivo e privo di senso, con relativi disagi arrecati alla viabilità e soprattutto alle macchine in sosta.
In particolare, ci è stato segnalato che la nuova seganletica orizzontale ha creato un prolungamento del marciapiedi, traendo peraltro in inganno, in quanto le linee bianche trasversali non indicano il parcheggio di cilomotori (come si potrebbe pensare) quanto piuttosto la preclusione della sosta per qualsivoglia mezzo. E tutto ciò che si ottiene è una drastica riduzione dell’ampiezza stradale.
Gli automobilisti hanno comunque la possibilità di parcheggiare (a pagamento) senza incorrere in spiacevoli sanzioni, ma trovandosi ad una tale distanza dal marciapiedi che gli stessi autobus hanno faticato, nei giorni scorsi, a transitare senza il rischio di portare via qualche specchietto retrovisore delle auto parcheggiate.
E’ alla luce di quanto detto che è stata presentata, in questo inizio di settimana, una petizione, comprensiva di moltissime firme, all’assessore ai lavori pubblici e Vicesindaco di Piombino Carlo Barsi. E’ stato Sergio Giorgi, refernte comunale per l’Italia dei Valori, a farsi promotore dell’iniziativa dopo aver definito il restringimento “una vera amputazione”.
In conclusione i commercianti ci hanno esposto una situazione di grande difficoltà che presenta nel conto, ripercussioni anche di natura economica, dato che da oggi sarà più difficile per i loro clienti parcheggiare o lasciare per un attimo la macchina in sosta in via Galileo Galilei.

s.c.