Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

CASO EXODUS: LA COMUNITA’ MONTANA RESPINGE LE ACCUSE DI DISIMPEGNO: “EVITARE LE POLEMICHE, SU QUESTIONI COME QUESTA”

Il PROGETTO ‘BIOBORGO’ E’ STATO INSERITO ANCHE NEL PIANO DI SVILUPPO SOCIO-ECONOMICO DELL’ENTE –PUNTUALIZZA IL PRESIDENTE ALESSI

CASO EXODUS: LA COMUNITA’ MONTANA RESPINGE LE ACCUSE DI DISIMPEGNO: “EVITARE LE POLEMICHE, SU QUESTIONI COME QUESTA”

Sulle “responsansabilità a livello comprensoriale” imputate dal coordinamento elbano di Alleanza Nazionale alla Comunità Montana – recita il comunicato emesso da Viale Manzoni – relativamente ad un presunto “protratto disimpegno” della stessa verso le problematiche della Comunità Exodus di Lacona, (dimostrato secondo AN dall’ assenza del presidente Alessi all’ incontro con Don Mazzi), corre l’ obbligo di precisare che :
– All’ incontro con il fondatore delle Comunità Exodus , domenica scorsa, la CM era ufficialmente rappresentata dal portavoce del presidente Alessi; poiché tutti i presenti lo possono confermare, se ne deduce che ad essere assenti erano i rappresentanti di A. N.
– Nel piano di sviluppo socio economico della Comunità Montana è stato inserito il progetto ‘Bioborgo’, presentato – in tempi non sospetti – all’ ente comprensoriale dai responsabili della Comunità di Lacona.
Per parte nostra – precisa il comunicato dell’Ente comprensoriale – continuiamo a ritenere che su questioni di grande valenza civile e che riguardano la sofferenza delle persone, vadano evitate le polemiche e invece unite le forze: questo abbiamo fatto chiedendo la ripresa della trattativa tra il Comune di Capoliveri ed Exodus, questo continueremo a fare .
Ci fa infine piacere – conclude il comunicato della Comunità Montana – il giudizio positivo di AN sull’ impegno messo dalla Comunità Montana sul Canile : ci aspettiamo quindi che a Capoliveri AN cambi presto idea, avendo in Consiglio Comunale votato contro la destinazione di un’ area disabitata a tale scopo .