Quantcast
"CARO DIRETTORE, NON CI SIAMO" - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

“CARO DIRETTORE, NON CI SIAMO”

IL CONSIGLIERE ANTONINI CONTESTA CON UNA ARRABBIATA LETTERA DI PROTESTA LA NOSTRA ANALISI SUL CENTROSINISTRA RIESE

"CARO DIRETTORE, NON CI SIAMO"

“Caro Direttore,
Non mi sorprende più niente della stupidità delle gente, ho una certa esperienza.
Sulla mia persona, in questi giorni, si accentrano malignità e illazioni: certo, a chi si mette in mostra, questo può capitare.
Tuttavia, dopo un primo momento di disappunto, si digeriscono anche i sassi…
E, riflettendo in merito a quanto apparso ieri sul Suo giornale on-line, devo prendere atto che è difficile, anche per chi si fregia di essere estraneo ai giochi politici, fare dell’informazione corretta.
Qui non si parla di cronaca giornalistica: l’articolo trasforma il Suo giornale elettronico in una consorteria politica, registra una qualche incertezza sul futuro amministrativo di Rio Marina e getta ombre sulle capacità del centrosinistra.
E’ chiaro: non tornano più i conti, non c’è certezza di una facile vittoria alla prossima tornata elettorale e quindi si inizia a buttar fango addosso a chi sceglie ed a chi rappresenta schieramenti diversi…E’ una prassi conosciuta ed in voga, da anni, in certi ambienti.
A me, personalmente, non intimorisce – anzi, a volte leggere le distorsioni dei fatti fa molto sorridere (per inciso, il Capogruppo Santilli ha dato le dimissioni in maniera autonoma e per esigenze strettamente personali, non per fare spazio a chicchessia) – però, per la credibilità del Suo giornale, La prego di “correggere il tiro” e di non prestarsi a giochetti scorretti (se non Lei, chi per Lei).
Vede, la civiltà e la democrazia del sistema italiano prevedono schieramenti contrapposti, l’alternanza democratica, la libera circolazione delle idee.
E può accadere che, in un determinato momento politico, si possano fare valutazioni e riflessioni diversificate ed articolate: fa parte del confronto.
Una cosa è certa: non so chi ha scritto l’articolo, non mi interessa saperlo, ma mi permetto “amichevolmente” di suggerirgli più serenità.
Al paese, ognuno dà nella maniera che può: sono stato minatore, sono stato uno sportivo (pare); ora sono onorato di essere un consigliere comunale (non occorre essere Sindaci per fare qualcosa per il proprio paese).
Non sono mosso da chissà quali “grandi” ambizioni, non ho battaglie personali da condurre, ho solo una convinzione: che per fare un confronto ci vogliono almeno due squadre.
Quindi non vedo nulla di male nell’adoperarsi attivamente affinché il centrosinistra si organizzi per tornare ad amministrare il Comune di Rio Marina.
Auguri e buon lavoro, Direttore.
Per quanto riguarda i cavalli di razza…mi creda, abbiamo l’imbarazzo della scelta.
Ci vedremo all’ippodromo…. tra 10 mesi.

Il consigliere comunale
Fabrizio Antonini