Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

IL COMUNE DI CAPOLIVERI RISTRUTTURA IL DEBITO

L'AMMINISTRAZIONE SPIEGA LE MISURE FINANZIARIE CHE CONSENTIRANNO DI RISPARMIARE 315 MILA EURO L'ANNO

IL COMUNE DI CAPOLIVERI RISTRUTTURA IL DEBITO

Il Comune di Capoliveri ha ristrutturato il suo debito, con delle misure finanziarie presentate nel corso di un recente seminario all’Hotel International.
L’Amministrazione illustra in questo modo le misure adottate:

“Il debito che la nuova amministrazione insediatasi lo scorso giugno ha rilevato era pari al 31 dicembre 2004 a complessivi € 14,6 milioni equivalenti a circa 28 miliardi di vecchie lire, con un tasso medio passivo circa del 6,00%; tasso ormai fuori mercato ed assai caro rispetto a quello ottenibile oggi giorno. Un bilancio gravato da notevoli entità si “spese rigide” (quota capitale e interessi dei mutui accesi) che gravano e trovano la loro copertura essenzialmente nelle entrate tributarie che ogni cittadino corrisponde annualmente all’ente, i minori trasferimenti erariali dello Stato, bisogna sicuramente di una manovra finanziaria e una ristrutturazione del debito pubblico tale da poter reinvestire nel territorio comunale e garantire i servizi essenziali e funzionali alla cittadinanza, oltre che diminuire la pressione tributaria.

Si è pertanto deciso di intervenire andando a ristrutturare immediatamente mutui per € 12.500.000 (quasi l’86% del debito in essere); le caratteristiche essenziali di questo stock di debito sono il tasso medio passivo del 5,49% e l’assorbimento annuale di € 1.230.000 per il rimborso del debito stesso che viene spesato con le entrate tributarie.

Post ristrutturazione invece il tasso medio passivo scenderà ad un’aliquota massima del 3% e l’assorbimento annuale delle risorse comunali per il rimborso del debito sarà pari ad € 900.000 con un risparmio annuale di quasi € 330.000. Queste risorse potranno essere pertanto investite in nuove e più moderne opere pubbliche a favore della cittadinanza o in servizi funzionali ed essenziali nel campo dello sport, della sanità, della cultura, della scuola, ecc. Tutto ciò sarà possibile grazie all’emissione da parte del comune di Capoliveri di buoni obbligazionari comunali (comunemente chiamati BOC), fra i primi della provincia di Livorno, che permettono al Comune emittente di godere di particolari benefici fiscali che si traducono in un’ulteriore diminuzione del tasso passivo. Il comune pertanto entro l’estate emetterà fino ad un massimo di € 15.000.000 che saranno totalmente acquistati da una primaria banca nazionale.

Al termine dell’operazione di ristrutturazione è possibile affermare che il risparmio complessivo per il Comune, al netto di tutte le spese accessorie, sarà almeno pari ad € 2.000.000 equivalente a circa lire 4 miliardi.

Il debito residuo non ristrutturato prima dell’estate, pari al 14% ed € 2.100.000 circa sarà invece ristrutturato nel corso della seconda parte dell’anno 2005. Caratteristiche essenziali di questa parte del debito comunale sono il tasso passivo assai elevato (quasi il 6,70%) e le rate annuali da rimborsare (circa € 300.000 attualmente). Questa seconda parte dell’operazione, che coinvolge anche il Ministero del Tesoro, permetterà al comune di Capoliveri di risparmiare annualmente ulteriori € 60.000 equivalenti a lire 120.000.000.

Importante per il Comune, lo smobilizzo di circa euro 3.000.000,00 depositati presso la Cassa Depositi e prestiti, non ancora erogati ma che annualmente né viene pagato il rispettivo rimborso, come da piani di ammortamento. Tali somme sono ancora inutilizzate dall’ente per opere pubbliche e lavori non ancora terminati e chiusi, vedì Zaccari, Palestra, Via Mellini, ecc.

Per dare un’idea della portata della ristrutturazione complessiva, con i risparmi generati dalla ristrutturazione il comune di Capoliveri potrà investire in nuove opere pubbliche complessivamente € 4.500.000 senza dover aumentare la pressione fiscale locale. Anche in questo caso le nuove opere saranno finanziate con l’emissione di nuovi BOC il cui rimborso sarà effettato con i soldi derivanti dal risparmio ottenuto dalla ristrutturazione.
In altre parole post ristrutturazione il comune di Capoliveri potrà avere un debito pari a quasi € 20 ml pagando le stesse somme rispetto all’attuale debito di € 14,6 ml.
Per questo motivo, il Comune di Capoliveri, sarà Comune capofila, per tutti gli enti che volessero con lo stesso gestire in forma associata la ristrutturazione dei debiti pubblici pregressi, fruendo allo stesso tempo di tutte le agevolazioni concesse e da concedersi ulteriormente.”