LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

PERIA: “NON RINUNCERO’ MAI ALL’ IDEA DEL POLO SCOLASTICO IN VIALE MANZONI”

IL SINDACO DI PORTOFERRAIO NON PARLA DELLA DIA PRESENTATA DAL PARCO PER LA EX-SCUOLA DELLA FINANZA, MA RIBADISCE: “NON CAPISCO PERCHE' DEBBA ESSERE TRASFORMATA IN QUALCOS'ALTRO", E SOTTOLINEA: "IL POLO SCOLASTICO E' UN PROBLEMA ELBANO, NON SOLO DI QUESTA CITTA'"

PERIA: “NON RINUNCERO' MAI ALL’ IDEA DEL POLO SCOLASTICO IN VIALE MANZONI"

Nei giorni scorsi un intervento di Rifondazione Comunista è tornato a sollevare l’attenzione sulla destinazione degli edifici della ex-scuola della Guardia di Finanza “Teseo Tesei”, al centro di una contesa fra Parco Nazionale e Comune di Portoferraio.
Rifondazione comunista chiedeva di “bloccare la Dia con la quale il Parco voleva iniziare i lavori sulla scuola della Finanza di Viale Manzoni “… che sollevava molti dubbi di legittimità formale e sostanziale”.
La destinazione del complesso a polo scolastico, tra l’altro, era stata ribadita dalla maggioranza portoferraiese in consiglio comunale, con un atto d’indirizzo della nuova pianificazione urbanistica.
Nel corso di un intervista, abbiamo chiesto al Sindaco Peria quale fosse la posizione dell’Amministrazione da lui guidata, alla luce delle prese di posizione politiche degli ultimi tempi. “Al di là della questione della pratica edilizia che non rientra tra le attività che deve svolgere un Sindaco, –ci ha risposto Peria– io non rinuncerò mai all’idea del polo scolastico in Viale Manzoni” . “Il compito di un sindaco -ha continuato- è quello di difendere gli interessi primari della cittadinanza che rappresenta, e se facciamo un ragionamento freddo, lucido e razionale, che va ben al di la delle polemiche giornalistiche, abbiamo una struttura circoscritta, con un sistema di parcheggi, vicino ad un parco pubblico, che tradizionalmente è nata ed è stata scuola e che ha, dunque, tutte le strutture tipiche di una scuola. Non capisco -ha detto ancora- perché dobbiamo trasformarla in qualcos’altro. Dobbiamo tenere conto di un fatto: a Portoferraio esiste il problema di trovare una collocazione per il polo scolastico, ma che questo non è solo un problema della città di Portoferraio ma di tutta l’Isola d’Elba. Non dimentichiamo che ci sono 5 consigli comunali, la Comunità Montana e la Provincia di Livorno che si sono espressi in maniera inequivocabile su questa soluzione”. Quanto alle pretese del Parco Nazionale, “con un po’ di buon senso e correttezza istituzionale -ha detto il Sindaco di Portoferraio- bisognerebbe mettersi intorno ad un tavolo, con i vari attori coinvolti, e cercare di trovare delle soluzioni che possano accontentare tutti”.

r.b.