Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

FINANZIAMENTO DEL PARCO NAZIONALE PER I TRENTA ECO-ALBERGHI DELL’ELBA

TRENTA STRUTTURE ALBERGHIERE ELBANE BENEFICERANNO DEL FINANZIAMENTO NEL 2005: SARANNO DOTATE DI REGOLATORI DI FLUSSO CHE CONSENTIRANNO DI RISPARMIARE 26 MILIONI DI LITRI D’ACQUA. L'INIZIATIVA FRUTTO DELL'ACCORDO FRA ALBERGATORI PARCO E LEGAMBIENTE

FINANZIAMENTO DEL PARCO NAZIONALE PER I TRENTA ECO-ALBERGHI DELL'ELBA

Il turismo ecosostenibile dell’Elba segna un altro importante traguardo. Grazie a un finanziamento del Parco Nazionale, nel corso del 2005 i trenta “ecoalberghi” che hanno aderito al progetto Ecolabel, siglato tra Legambiente Turismo, Associazione Albergatori Isola d’Elba ed Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, provvederanno a dotarsi di centinaia di regolatori di flusso, piccoli meccanismi idraulici da applicare sui rubinetti di lavandini e docce, che consentiranno, nell’arco di 6 mesi, un risparmio idrico del 50% stimato intorno ai 26.600.000 litri d’acqua.
Un progetto unico nel suo genere che, grazie all’impegno economico che l’Ente Parco dovrà sostenere, va a dimostrare la grande disponibilità e sensibilità degli albergatori coinvolti.
L’Isola d’Elba, la maggiore delle isole dell’Arcipelago Toscano, offre un paesaggio estremamente vario, con montagne, pianure e coste ripide e frastagliate, spesso addolcite da spiagge di sabbia e ciottoli, intercalate da baie nascoste, raggiungibili solo a piedi o dal mare. Nota fin dall’antichità per i suoi giacimenti ferrosi, l’Elba è costellata da numerose testimonianze artistiche e archeologiche: torri saracene, fortificazioni medicee e pisane, vecchie e preziose chiese e santuari, musei e quartieri di pescatori convivono accanto ai nuovi insediamenti turistici in un territorio ancora dominato dal leccio, dalla macchia mediterranea e dai vigneti. La bellezza del paesaggio fa dell’isola un meta allettante per il turista, ma sottolinea anche la necessità di trovare modalità di sviluppo sostenibile che non ne compromettano l’equilibrio e l’identità. Da qui, la volontà di realizzare un progetto comune tra Associazione Albergatori dell’Isola d’Elba, Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e Legambiente Turismo in difesa dell’ambiente.
Obiettivo comune dei promotori dell’iniziativa è quello di migliorare la qualità ambientale della ricettività elbana ponendo maggiore attenzione agli aspetti ambientali dell’attività turistica locale. Tutte le strutture ricettive aderenti si sono impegnate a dar seguito a una serie di azioni impegnative che vanno ben oltre i requisiti di legge, ma possibili e convenienti per il conseguimento degli obiettivi ambientali, come la riduzione e il riciclaggio di rifiuti, il risparmio idrico ed energetico, il contenimento del rumore e del traffico, la valorizzazione di prodotti provenienti da agricoltura biologica e della gastronomia locale, la promozione delle reti naturalistiche e monumentali.

Ecco i nomi delle trenta strutture alberghiere elbane che hanno aderito al progetto Ecolabel.
Portoferraio (centro isola): Hotel Scoglio Bianco (2 stelle), Hotel Biodola (4 stelle), Hotel Danila (3 stelle), Hotel Fabricia (4 stelle), Hermitage (4 stelle), Hotel Il Caminetto (3 stelle), Hotel Paradiso (3 stelle), Hotel Viticcio (3 stelle); a Marina di Campo (Sud-Ovest dell’isola): Hotel Barracuda (3 stelle), Hotel Punto Verde (3 stelle), Hotel Santa Caterina (3 stelle), Piccolo Hotel Versilia (2 stelle), Hotel La Stella (3 stelle), Hotel Montemerlo (3 stelle), Hotel Galli (3 stelle); a Marciana (Ovest dell’isola): Hotel Bellavista (3 stelle), Hotel Cernia Isola Botanica (3 stelle), Hotel Del Golfo (4 stelle), Hotel Gallo Nero (3 stelle); a Porto Azzurro (Est dell’isola): Hotel Belmare (3 stelle), Hotel Due Torri ( 3 stelle), Hotel Villa Rosa (3 stelle); a Capoliveri (Est dell’isola): Grand Hotel Elba International (4 stelle), Hotel Frank’s (3 stelle), Hotel Le Acacie (3 stelle), Stella Maris (3 stelle), Villa Le Ripalte (3 stelle), Camping Appartamenti Tallinucci; a Rio nell’Elba (Est dell’isola): Locanda del Volterraio (4 stelle); a Marciana Marina (Nord-Ovest dell’isola): Hotel Tamerici (3 stelle).