Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

IL PRESIDENTE DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI A PORTOFERRAIO PER PARLARE DI CAMPI DI CALCIO IN ERBA SINTETICA

250 MILA EURO IL COSTO, NESSUNA MANUTENZIONE PER DIECI ANNI. IL PRIMO COMUNE ELBANO AD ADOTTARE L'ERBA SINTETICA SU UN CAMPO DI CALCIO E' STATO CAPOLIVERI. RIO MARINA HA GIA PRONTO IL PROGETTO

IL PRESIDENTE DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI A PORTOFERRAIO PER PARLARE DI CAMPI DI CALCIO IN ERBA SINTETICA

Le modalità di trasformazione dei campi da gioco con erba sintetica è stato l’argomento discusso stamani a Portoferraio, dai rappresentanti dei comuni dell’Elba (e di alcuni della Val di Cornia), con il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Carlo Tavecchio. E’ stato Nedo Adami, delegato dell’Elba per la Federazione Italiana Gioco Calcio ad invitare i convenuti all’iniziativa.
Un sistema innovativo, che dopo il costo iniziale di circa 250 mila euro, permetterà alle società che adotteranno questo sistema di risparmiare sulla manutenzione. Infatti i campi sono garantiti per dieci anni, con un uso dei terreni di gioco ininterrottamente per dodici ore. Il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti ha illustrato inoltre, la strategia dei finanziamenti che si possono attivare attraverso il credito sportivo, e che permettono l’utilizzo dei campi sportivi con erba sintetica anche a livello professionistico. Capoliveri è stato il primo paese ad usare il sintetico, con ottimi risultati. Il Comune di Rio Marina dovrebbe fare altrettanto entro la prossima stagione. Il progetto è già pronto e finanziato. Il lavoro è stato inserito nel Piano di gestione del 2005