Quantcast
CORSI DI PRIMO SOCCORSO: ANCHE I VIGILI URBANI DI PORTOFERRAIO ORA SANNO USARE IL DEFIBRILLATORE - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

CORSI DI PRIMO SOCCORSO: ANCHE I VIGILI URBANI DI PORTOFERRAIO ORA SANNO USARE IL DEFIBRILLATORE

UN'ALTRA INIZIATIVA DEL PROGETTO "SALVACUORE" DELLA SOCIETA NAZIONALE DI SALVAMENTO, IN COLLABORAZIOEN CON IL 118 E CON IL COMUNE DI PORTOFERRAIO

CORSI DI PRIMO SOCCORSO: ANCHE I VIGILI URBANI DI PORTOFERRAIO ORA SANNO USARE IL DEFIBRILLATORE

Dalla società nazionale di salvamento riceviamo e pubblichiamo:

“La Sezione elbana della Società Nazionale di Salvamento in collaborazione con il 118 Isola d’Elba ha concluso il corso BLSD per l’utilizzo del defibrillatore semiautomatico, rivolto ai vigili urbani di Portoferraio e alcuni neo-brevettati bagnini appartenenti alla stessa Salvamento.
La Dottoressa Daniela Laudano, responsabile locale del 118, dopo aver verificato l’addestramento dei singoli partecipanti al corso, ha rilasciato la certificazione per l’uso del defibrillatore con il quale sarà possibile intervenire in caso di arresto cardiaco.
Il progetto “Salvacuore” della Società Nazionale di Salvamento, ha dunque segnato un altro importante successo, grazie anche al Sindaco del Comune di Portoferraio il Dott. Roberto Peria, il consigliere Andrea Gragnoli e il Comandante dei Vigili Urbani, che dopo l’incontro avuto con il direttore dell’associazione Stefano Mazzei, hanno espresso la totale disponibilità ad acquistare un primo defibrillatore che sarà utilizzato dai propri vigili urbani, spesso impegnati ad operare su incidenti stradali o in luoghi di grande affluenza di persone.
I Vigili Urbani di Portoferraio, sono dunque il primo gruppo appartenente alle Forze dell’Ordine dell’Isola d’Elba ad essere addestrati al BLSD (primo soccorso con defibrillatore) e a dotarsi di un defibrillatore semiautomatico, con questa iniziativa è stato sicuramente compiuto un passo in avanti per aumentare la sicurezza dei cittadini e dei tanti turisti che nel periodo estivo affollano l’isola, la speranza è che anche gli altri comuni prendano esempio dall’Amministrazione portoferraiese.”