LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

GIOVANI NATURALISTI ALLA SCOPERTA DELLE DUNE DI LACONA

LEZIONE ALL’APERTO PER LE ELEMENTARI “BATTISTI” DI PORTOFERRAIO. DOPO LE GHIAIE E SCHIOPPARELLO SI STUDIANO FLORA E FAUNA DI LACONA

GIOVANI NATURALISTI ALLA SCOPERTA DELLE DUNE DI LACONA

Ultima lezione all’aperto con Legambiente per i bimbi delle seconde elementari della Scuola Battisti di Portoferraio. Gli alunni sono stati invitati per conoscere, dopo la spiaggia di sassi delle Ghiaie e la zona umida dello Schiopparello, un altro importantissimo ambiente: quello delle dune di Lacona. Una gita tra il bianco ed il rosa dei fiori dei cisti Marino e Maschio, filliree, lentischi, Gigli di Mare ancora da sbocciare, violacciocche selvatiche, e i grandi cespugli di camomilla marina e i fichi degli Ottentotti con i fiori viola e gialli che durano un solo giorno. Un disordinato e curioso controllo delle montagne di sabbia e degli animaletti che le abitano, che ha un poco infastidito una grossa poiana che ha preferito allontanarsi dai rumorosi naturalisti in erba. Il successo più grande lo hanno riscosso gli scarabei stercorari, intenti nel lavoro di spazzini e a trascinare le loro palline nelle tane dove depositare le uova. E poi bombi, maggiolini, lucertole veloci e gusci di lumache. Una bella giornata in mezzo ai colori del mare e dei fiori, tra il profumo di ginestra e rosmarino, a scoprire radici e piante fragilissime e tenaci che tengono insieme le dune e salvano le spiagge. Poi tutti insieme alle maestre per la foto ricordo e per una meritata merenda al sacco che sapeva già d’estate e di vacanze.