Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

ELBA: VINCE IL CENTROSINISTRA. UNITI NELL’ ULIVO PRIMO PARTITO. EMORRAGIA PER FORZA ITALIA. RIO MARINA MOSCA BIANCA

IL CENTROSINISTRA DI MARTINI CRESCE OVUNQUE. LA CASA DELLE LIBERTA’ DEVASTATA DALL’ASTENSIONISMO. IL TRIONFO DEL 2000 E' UN PALLIDO RICORDO. LA CDL LIMITA I DANNI A PORTO AZZURRO E CAPOLIVERI, E VINCE SOLO A RIO MARINA

ELBA: VINCE IL CENTROSINISTRA. UNITI NELL’ ULIVO PRIMO PARTITO. EMORRAGIA PER FORZA ITALIA. RIO MARINA MOSCA BIANCA

Il Centrosinistra conferma la tendenza delle Europee e Provinciali dello scorso anno, e vince ancora, praticamente ovunque, anche se la vittoria non è impressionante come altrove. Il centrodestra va male, a volte molto male. E’ ancora avanti a Marciana, Campo, Capoliveri, Porto Azzurro, Rio Marina. Anche a Marciana Marina resta avanti all’Ulivo, ma scende sotto il 50.
A Portoferraio “Toscana Democratica” è avanti di 18 voti. Molto bene ovunque Uniti nell’Ulivo, che è primo partito praticamente in tutti i Comuni (tranne che a Marciana). Ottimo risultato quasi ovunque per i piccoli partiti della sinistra, Comunisti e Verdi. Rifondazione stabile. Ridimensionati i socialisti del Nuovo PSI, soprattutto a Portoferraio. Macelloni deluso.
I risultati delle liste e quelli dell’affluenza parlano chiaro. I moderati non sono andati a votare. Arrabbiati o delusi sono rimasti a casa. A Marciana va alle urne un elettore su due, e la Casa delle Libertà lascia per strada ventisei punti. Solo a Rio Marina l’affluenza aumenta, e solo a Rio Marina la Casa delle Libertà vince, con uno straordinario riconoscimento per Sindaco e Vice: candidati per l’UDC, portano il piccolo partito centrista al 34%, a sfiorare la maggioranza relativa nella roccaforte rossa. Non c’è travaso da destra a sinistra, dunque, ma l’astensionismo devasta le percentuali della Casa delle Libertà. E finita l’ondata antiparco, all’Elba, c’è un trend nazionale sfavorevole, e il voto dilagante per il centrodestra e per Matteoli è un pallido ricordo. Ci sono ancora molto ben visibili i segni di un radicamento storico e sociale del voto moderato, ma molti elettori, sopratutto a Portoferraio, a Capoliveri, e a Marciana, hanno voluto dare un segno di protesta per la gestione delle amministrative dello scorso anno, votando UDC o disertando le urne. Forza Italia in particolare è penalizzata, e Giovanni Martini dovrà lavorare per ricomporre un partito lacerato, che ha perso il ruolo di cardine del centrodestra.