LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

OK IL BILANCIO ASA 2004

IL CONSIGLIO DI SORVEGLIANZA HA APPROVATO IL PROGETTO PRESENTATO DALLA GESTIONE SODDISFAZIONE PER L’ASSENZA DI RILIEVI NELLA RELAZIONE DI RECONTA ERNST & YOUNG

OK IL BILANCIO ASA 2004

«Questa volta contano più le parole dei numeri: il dato più rilevante nell’approvazione di questo bilancio è senza dubbio il parere privo di rilievi da parte della società di certificazione più che il dato numerico in sé, che pure fa intravedere la possibilità per il 2005 del raggiungimento del pareggio». Con queste parole Luca Bussotti, presidente del Consiglio di Sorveglianza ASA Spa commenta l’avvenuta approvazione del progetto di bilancio (di esercizio e consolidato) relativo all’anno 2004, presentato nelle scorse settimane dal Consiglio di Gestione.
«L’approvazione di quest’atto – prosegue Bussotti – ha richiesto un lavoro molto intenso, che è stato reso possibile grazie al Consiglio di Gestione, al lavoro del Direttore Generale, degli Uffici Amministrativi dell’Azienda, nei confronti dei quali si è svolta la professionale attività di controllo della società di certificazione Reconta Ernst & Young. Un ringraziamento va, infine, alla disponibilità e competenza dei Consiglieri di Sorveglianza, che per la prima volta hanno approvato un atto che negli anni passati competeva all’Assemblea dei Soci. Credo che questi ultimi apprezzeranno il lavoro svolto che dovrà proseguire e migliorare nei prossimi mesi, a partire dalla necessità di una maggiore efficienza delle procedure contabili ed informatiche, attraverso le quali gli amministratori di ASA dovranno disporre delle trimestrali relative all’andamento economico/finanziario della Società».
A conferma delle parole del Presidente Bussotti è utile ricordare quanto Reconta Ernst & Young specifica nella propria relazione al bilancio: «[…] Esso pertanto è redatto con chiarezza e rappresenta in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria e il risultato economico consolidati della Società». Un passaggio importante anche in relazione al fatto che il 2004 costituisce il primo anno in cui l’atto della certificazione del bilancio non è più volontario ma obbligatorio. Per quanto riguarda i dati più significativi, ecco un sintetico riepilogo. Il consolidato di Gruppo si chiude con un valore della produzione di 117 milioni di euro con un margine operativo lordo (mol) di 8,6 milioni di euro, da cui scaturisce un risultato ante imposte positivo di 3,3 milioni di euro, per una perdita netta di 0,26 milioni di euro.
Per ciò che concerne ASA Spa si nota che a fronte di una costanza della produzione (66 milioni di euro nel 2004, 67 nel 2003), il mol passa da 4,4 milioni di euro del 2003 a 8,4 milioni del 2004: ne consegue che il risultato ante imposte 2004 si presenta con 1,8 milioni di euro di attivo a fronte della perdita di 4,9 milioni dell’anno precedente. Tale risultato è stato ottenuto attingendo a ricavi straordinari per 3,6 milioni, ma in presenza comunque di perdite straordinarie di 5,1 milioni di euro riconducibili al biennio 2002-2003. Gli oneri finanziari sono diminuiti del 64% rispetto al 2003 grazie ad operazioni di ristrutturazione del debito. ASA Spa chiude, quindi, con un risultato in perdita di 0,88 milioni di euro a fronte del meno 4,8 del 2003.