Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

CON LA FINANZA CREATIVA IL SALASSO È SECOLARE

TINO MARCHIONNI PRESIDENTE DELLA CONFESERCENTI DEL TIRRENO INTERVIENE SULLE RECENTI DICHIARAZIONI DEL NEO VICEPRESIDENTE DEL CONSIGLIO GIULIO TREMONTI IN MATERIA DI CANONI DEMANIALI

CON LA FINANZA CREATIVA IL SALASSO È SECOLARE

“Il neo vice di Silvio Berlusconi non ha perso tempo – dice Marchionni – appena è tornato a far parte della compagine governativa ha subito ripreso il filo della sua finanza creativa. Dopo aver lanciato l’idea dell’aumento del 300% dei canoni demaniali che ha rischiato di mettere in ginocchio centinaia di imprese, l’ex ministro dell’Economia ha ora estratto dal cilindro la trovata della vendita ai privati delle spiagge pubbliche. Viene naturale da chiedersi se il programma di rilancio immaginato da Tremonti non passi attraverso un “ribaltone turistico” che, costringendo le imprese più piccole a cedere l’attività, lasci spazio a multinazionali e potentati economici. L’alternativa per la stragrande maggioranza delle imprese balneari, infatti è tra accollarsi un salasso secolare per acquistare la spiaggia o lasciare il passo”.
“Se l’intento del Governo è davvero quello di rilanciare il turismo, balneare in particolare – conclude Marchionni – allora sarebbe il caso di riaprire il confronto sugli aumenti dei canoni che già rischiano di compromettere il futuro delle imprese”.