LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

AUDACE ISOLA D’ELBA : CENTO ANNI E NON SENTIRLI

NELL’ESTATE DEL 2005 IL CENTESIMO COMPLEANNO DELLA GLORIOSA SOCIETÀ CALCISTICA, CHE OGGI SI OCCUPA SOPRATTUTTO DI SETTORE GIOVANILE

AUDACE ISOLA D’ELBA : CENTO ANNI E NON SENTIRLI

Sarà davvero una grande festa, quella che celebrerà, a cavallo dei mesi di luglio ed agosto prossimi, in una data ancora da stabilire, il centenario di una società calcistica che era nata come “Audace 1905”, appunto, e che oggi si chiama Audace Isola d’Elba.
Sono ancora poche le indiscrezioni che trapelano fra gli addetti ai lavori, ma verrà ricostruito e quindi aperto per la gioia degli appassionati un vero e proprio “libro dei ricordi” della gloriosa società biancorossa, con tanto di mostra fotografica e “testimonial” delle vicende audaciane.
Certo, i tempo sono cambiati per il calcio all’Isola d’Elba. Una volta era l’Audace il principale punto di riferimento per tutti gli amanti di questo sport, poi fusioni, crisi societarie e vicissitudini varie hanno frammentato le forze e le risorse. Nel frattempo, altri sport sono cresciuti a distogliere dal calcio gran parte del tradizionale serbatoio del vivaio giovanile, i titoli sportivi si sono dispersi e l’Audace Isola d’Elba è ripartita da zero, o quasi.
Una squadra di seconda categoria, ma soprattutto un’attività giovanile di grande livello sono oggi il patrimonio di questa società, che ha l’obiettivo di ricreare attorno a sé entusiasmo e partecipazione proprio attraverso il settore giovanile.
I numeri parlano già abbastanza chiaro: sono già molti i ragazzi provenienti dall’Audace che giocano a buon livello, come i diciottenni Daniele Ferretti, che disputa il campionato di Promozione con il Riotorto, e Davide Della Rosa, titolare del Venturina nel campionato nazionale under 18. Insieme a loro, grazie ad una fattiva collaborazione con il Grosseto Calcio, hanno la possibilità di giocare su importanti palcoscenici Valerio Magrone, classe ’87 ed ex del Piacenza, Diego Frangioni, classe ’88 ed ex di Fiorentina ed Empoli, l’altro ’88 Andrea Teggi, il giovane dell’89 Armando D’Alessio, due giovani atleti del ’91 quali Francesco Ferrini e Andrea D’Amato e ben tre del ’92 quali Michael Frangioni, Riccardo Anselmi e Davide Cappiello.
“Le nostre squadre – commenta il presidente dell’Audace Graziano Balestrini – dovranno essere sempre interamente composte da giovani atleti dell’Isola d’Elba. Proprio in questo senso, abbiamo già iniziato collaborazioni con altre società per l’interscambio di giovani in occasione di importanti tornei a cui partecipiamo”.
Nel frattempo, fervono già i preparativi per un importante torneo dedicato agli esordienti classe 1992 , che si terrà a Portoferraio dal 5 al 12 giugno prossimi. “Il Torneo sarà dedicato alla memoria dell’indimenticato Alessandro Baldi – precisa il presidente Balestrini – e vi prenderanno parte alcune squadre professionistiche quali la Juventus, la Sampdoria ed il Livorno. Il nostro obiettivo, fra l’altro, è quello di far diventare il Torneo Baldi un appuntamento fisso annuale, con la partecipazione anche di squadre provenienti dall’estero”.
Entusiasmo ed energie ai massimi livelli, dunque, per l’Audace, proiettata verso il futuro attraverso i giovani ma soprattutto nella prospettiva di valorizzare il glorioso passato biancorosso attraverso la festa del centenario, un evento che farà davvero rivivere importanti emozioni a tutti coloro che si sono occupati di calcio all’Isola d’Elba.