Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

I VERDI E TABANI D’ACCORDO: “LA STRADA DIRETTA PER IL PORTO E’ LA PRIORITA”

NOTA CONGIUNTA DEI VERDI VAL DI CORNIA E DEL PRESIDENTE DELL'AUTORITA PORTUALE: "LA 398 CONDIZIONE DI SVILUPPO DELLO SCALO MARITTIMO. ECONOMICITA’, SICUREZZA E RAPIDITA’ DI COSTRUZIONE GLI ELEMENTI FONDAMENTALI"

I VERDI E TABANI D’ACCORDO: "LA STRADA DIRETTA PER IL PORTO E' LA PRIORITA"

Il Presidente dell’Autorità Portuale di Piombino, Tullio Tabani, e il Presidente dei Verdi della Val di Cornia, Marco Chiarei, inviano un intervento congiunto sulla realizzazione della 398, la strada statale che dovrebbe consentire l’accesso diretto all’area portuale senza attraversare la città:

“L’Autorità Portuale di Piombino ed i Verdi Val di Cornia, di comune intesa, individuano nel completamento della strada statale 398 (via di penetrazione diretta in porto) una priorità inderogabile per la funzionalità e lo sviluppo di tutte le attività connesse allo scalo marittimo di Piombino. I ritardi che, per vari motivi, ancora affliggono la progettazione e la conseguente realizzazione del tratto mancante (Montegemoli-Porto) rischiano di costituire un freno alle potenzialità di sviluppo dello scalo marittimo piombinese.Ricordiamo che il completamento della Variante al Piano Regolatore Portuale metterà a disposizione nuove aree e nuove banchine che, senza un adeguato innesto con la rete ferroviaria e stradale, potrebbero rimanere sotto utilizzate.Autorità Portuale di Piombino e Verdi Val di Cornia concordano quindi sulla necessità di affrontare il problema con il massimo impegno e determinazione privilegiando soluzioni progettuali per la realizzazione di tale collegamento che tengano di conto di elementi fondamentali quali l’economicità di costruzione, la sicurezza per la vicinanza di impianti industriali e la rapidità di esecuzione. L’ipotesi di un tunnel a raso composto da strutture modulari prefabbricate e coperto da terreno vegetale potrà essere valutato nell’ambito di una comparazione tra tutte le soluzioni possibili.L’occasione di un confronto costruttivo tra Autorità Portuale e Verdi è servita anche per uno scambio proficuo di opinioni sugli aspetti più strettamente legati alle questioni ambientali. Si rileva un’apprezzabile comunanza di obiettivi che è senz’altro una base valida su cui proseguire il dialogo.”