Quantcast
SUVERETO SARA' "IL BORGO DEI GIOVANI" (E DEGLI ANZIANI) PER IL MESE DI APRILE - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

SUVERETO SARA’ “IL BORGO DEI GIOVANI” (E DEGLI ANZIANI) PER IL MESE DI APRILE

LE INIZIATIVE DEDICATE DAL COMUNE ALLE CATEGORIE PIU' FRAGILI ILLUSTATE DAL SINDACO PIOLI

SUVERETO SARA' "IL BORGO DEI GIOVANI" (E DEGLI ANZIANI) PER IL MESE DI APRILE

“Il mese di Aprile è dedicato da Suvereto alle due categorie sociali a cui, come amministrazione, abbiamo promesso un’attenzione particolare, dichiara il Sindaco Giampaolo Pioli: gli anziani e i giovani.”
Per quasi due settimane eventi culturali, momenti di riflessione, dibattiti, incontri con specialisti della medicina, presentazioni di libri, momenti conviviali e di festa, organizzati dall’Assessorato alle Politiche Sociali e dall’infaticabile assessore Alessandro Teglia. Protagonista la terza età, o “la bella età”, secondo la definizione di Marcello Marchesi.
“Siamo un’area a forte tasso d’invecchiamento. Questo è il sintomo positivo di un’alta qualità della vita, ma porta con sé nuovi e più diffusi bisogni di assistenza”, dice Pioli . “Ecco perché insieme ai nostri anziani, ma anche con i loro rappresentanti sindacali e con gli amministratori e i dirigenti della sanità locale, vogliamo discutere problematiche e strategie. In ogni caso, sia chiaro, siamo ben felici che questi problemi ci siano, visto che consideriamo gli anziani una vera risorsa per le nostre comunità, e non certo un peso. Gli anziani sono la memoria, la tradizione, che deve sapersi aprire al nuovo, ma che rappresenta le radici, sono la vita e l’esperienza da trasmettere ai giovani. Per questo, oltre a discutere seriamente, faremo festa con loro”.
In particolare, domenica 10 aprile, alle ore 10,30, al Museo d’Arte Sacra, l’amministrazione consegnerà agli anziani di Suvereto tra 90 e 100 anni un attestato di felicitazioni.
Il 24 aprile, poi, largo ai giovani, con un’originale manifestazione, organizzata dall’amministrazione in collaborazione con il CIAF, le scuole e le associazioni suveretane: “Il Borgo dei Ragazzi”. Per un’intera giornata il borgo medievale di Suvereto in mano ai più giovani: giochi, musica, rinfreschi.
“Anziani e giovani sono, per motivi in parte simili e in parte diversi, le categorie sociali più fragili. La migliore garanzia di protezione sono politiche che tendano a mantenere salda la coesione e la equità sociale all’interno della nostra società -continua il Sindaco Pioli”- offrendo pari opportunità a tutti e aiutando chi non ce la farebbe da solo. C’è poi il momento di stare insieme e di festeggiare. E, a questo proposito, il mese dell’aprile suveretano sarà dedicato soprattutto a chi ha superato la soglia dei sessant’anni. Con serietà e allegria, coinvolgendo nella festa anche i giovani, come nel caso della scrittrice Yuri Leoncini che martedì 12 alle ore 17, nel museo di Arte Sacra, presenterà il suo libro “ Mi piacciono i baci”, che contiene una storia molto tenera- che sarà letta dall’attore piombinese Roberto Marini- dedicata appunto alla vecchiaia, una vecchiaia di cui la Leoncini restituisce una visione quasi magica, che fa riflettere: un momento della vita spesso atteso con paura, in cui il corpo avanti con gli anni viene rifiutato da chi crede solo nella perfezione della gioventù. Un corpo che, nel racconto della scrittrice piombinese, diventa addirittura affascinante, al punto di suscitare sentimenti d’amore in chi fra le rughe di una invisibile vecchina sa scorgere qualcosa di più.