Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

CAMPO: “LAVORI FERMI E SPIAGGE SPORCHE”. LANDI INTERPELLA IL SINDACO SUI “GRAVI DANNI D’IMMAGINE” DEL COMUNE

“LA PULIZIA DELLE SPIAGGE E’ INADEGUATA, E I LAVORI INIZIATI DALLA PASSATA AMMINISTRAZIONE NON SONO ANCORA FINITI” ACCUSA LA MINORANZA CONSILIARE

CAMPO: “LAVORI FERMI E SPIAGGE SPORCHE”. LANDI INTERPELLA IL SINDACO SUI “GRAVI DANNI D’IMMAGINE” DEL COMUNE

Il gruppo consiliare “La voglia di fare il coraggio di cambiare”, con Marco Landi, Gianni Baldetti e Alessandro Dini, interpella il Sindaco Galli sull’inadeguata pulizia delle spiagge, e sui lavori in corso in Via Roma. Questioni rilevanti -aggiungono i consiglieri- “per l’immagine turistica del Comune”. Questo il testo delle due interpellanze:
“…anche quest’anno, con l’inizio della stagione turistica, gli interventi adoperati dal Comune per la pulizia delle spiagge del territorio comunale non risultano adeguati, con grave danno per l’immagine del comune e per tutto il settore turistico. Vista anche la rilevanza socio-economica delle questioni, si interroga e, vista la rilevanza socio-economica della questione s’interpella il Sindaco per sapere: quali interventi per la pulizia delle spiagge sono stati effettuati da parte del comune dall’inizio dell’anno fino ad oggi; come e quando l’amministrazione comunale intende pulire adeguatamente tutte le spiagge del comune e con quale programma di attività, se esiste, intende mantenerle pulite durante tutta la stagione turistica.”
Sui lavori in Via Roma:
“Premesso che i lavori di sistemazione di via Roma programmati ed iniziati dalla precedente amministrazione comunale ormai da alcuni anni non sono stati ancora completati, ma sono stati interrotti all’incrocio di via Genova; considerato che il tratto di via Roma ancora da sistemare e riqualificare è in condizioni talmente precarie che in alcuni punti può costituire un pericolo per la pubblica incolumità, oltre ad offrire una pessima immagine del territorio campese; considerato inoltre che sul predetto tratto di strada si trovano due edifici di interesse pubblico, come la Chiesa e la Scuola Materna, oltre all’accesso principale a Piazza Dante Alighieri dove ha sede il Comune, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge e delle norme statutarie, si interroga e, vista la rilevanza sociale e gli aspetti legati alla pubblica incolumità delle questioni di seguito poste, si interpella il Sindaco per sapere: con quale atto amministrativo fu approvato il progetto esecutivo per i lavori di sistemazione di via Roma e per quale importo; se il progetto suddetto prevedeva solo i lavori fino a dove sono stati interrotti; con quale atto amministrativo fu aggiudicato l’appalto e a quale ditta; qual’era l’importo dei lavori aggiudicati e il tempo di esecuzione; quando ebbero inizio i lavori, se vi furono sospensioni e, se del caso, per quanto tempo e per quali motivi; se vi sono stati subappalti e se i lavori aggiudicati sono stati terminati; quali pagamenti sono stati effettuati alla ditta aggiudicataria e qual è la spesa complessiva dei lavori eseguiti; se alla ditta aggiudicataria dei lavori devono essere ancora effettuati dei pagamenti e, se del caso, quali e con quali importi, e con quali risorse; quando infine l’Amministrazione comunale intende riprendere i lavori di sistemazione di via Roma e in che tempi portarli a termine”.