Medaglia d'argento per la G.S. Padulella ai Campionati Italiani di Canottaggio a Sedile Fisso

Scritto da Redazione

Sport

Nel weekend appena trascorso si sono svolti a Genova i Campionati Italiani di Canottaggio a Sedile Fisso. Un secondo meritatissimo posto hanno fatto registrare gli atleti della Società Sportiva G.S. Padulella di Portoferraio.

A seguito di una lunga pausa causa Covid, i ragazzi elbani avevano già messo in mostra le loro qualità trionfando al campionato regionale toscano. Così schierati: Timoniera Chiara Frangioni, Primo remo Giacomo Bigio, Secondo remo Davide Mancini, Terzo remo Kevin Viganego, Quarto remo Roberto Lambardi ed allenati da Maurizio Lambardi, i 5 senior hanno sfiorato l’impresa davvero per un soffio.

Nella mattinata di sabato 11 settembre, con un primo posto nella batteria, è arrivata la qualificazione diretta alla finale. La finale, che si è svolta nella mattina di domenica 12 settembre, ha visto la società sportiva portoferraiese essere in testa per gran parte della gara; purtroppo all’ultimo gli atleti elbani hanno subito il sorpasso concludendo la gara in seconda posizione.

Grande comunque la soddisfazione per questi 5 giovani atleti che con passione e tenacia si allenano ogni giorno per poter raggiungere obiettivi importanti, con la speranza che sia motivo di avvicinamento a questo sport per le generazioni future.

Un ringraziamento doveroso - commenta la società - va innanzitutto al Circolo Teseo Tesei per il supporto e sostegno in questi anni mettendoci a disposizione la  sede, senza di loro sarebbe stato impossibilie realizzare tutto questo. Un altro ringraziamento - aggiunge la società -  va all'amico Fabio Trivella che con il suo aiuto ha contributo alla nostra presenza ai campionati italiani.

Dalla redazione di Tenews i complimenti a questi giovani elbani per questo prezioso argento e per aver portato con orgoglio l’Isola d’Elba ad un Campionato Italiano. Un grosso in bocca al lupo dalla redazione per gli impegni futuri.

Indietro martedì 14 settembre 2021 @ 11:16 © Riproduzione riservata