Incontro sui problemi del trasporto pubblico con la Consulta provinciale degli studenti

Scritto da Silvia Motroni - Ufficio Stampa Provincia di Livorno

Trasporti

Le problematiche del trasporto pubblico locale, in particolare per gli aspetti legati al trasporto scolastico, sono state al centro di un incontro con i rappresentanti della Consulta provinciale degli studenti, che si è svolto il 18 febbraio a Palazzo Granducale.

Alla riunione, promossa dal consigliere provinciale con delega alle questioni elbane Andrea Solforetti su richiesta della stessa Consulta, erano presenti gli studenti Pietro Gentili e Costanza Lupi, dell’Isis Foresi di Portoferraio, Caterina Russomanno ed Edoardo Parrello del liceo Cecioni di Livorno; Irene Nicotra, responsabile del Servizio Pianificazione e Trasporto pubblico locale della Provincia, con il funzionario Riccardo Ciabatti; Massimiliano Palloni, dirigente del servizio di CTT Nord, insieme a Simone Talamucci, responsabile del movimento.

Da remoto erano collegati il consigliere Solforetti e, per la Regione Toscana, Lucio Pagliaro, responsabile dell’ufficio di segreteria dell’assessore alle infrastrutture e mobilità Baccelli, e Alessandro Andrei, responsabile della gestione del contratto di servizio per il Tpl su gomma.

Dopo un intervento di saluto della presidente Marida Bessi, gli studenti hanno illustrato le proposte elaborate in un vero e proprio progetto di rinnovamento del Tpl provinciale, il cui obiettivo sostanziale è quello di facilitare gli spostamenti dei pendolari e incentivare una cultura della mobilità. Tre i progetti specifici per l’Isola d’Elba: una zona tariffaria unica, con la richiesta di estendere il costo del biglietto urbano a tutto il territorio isolano; un’organizzazione del servizio che oltre al collegamento di Portoferraio con gli altri comuni preveda anche servizi specifici di Tpl per le singole aree; l’attivazione di corse extraurbane serali estive.

Gli studenti, inoltre, guardano all’incremento della sostenibilità ambientale e sociale su tutto il territorio provinciale, da perseguire attraverso il rinnovamento del parco mezzi, una tariffazione agevolata per i pendolari, un servizio di trasporto pubblico per gli studenti più efficiente anche oltre gli orari meramente scolastici.

“La Consulta degli studenti ha avanzato richieste pertinenti e condivisibili – sottolinea Solforetti – e infatti molte di queste, in particolare per una diversa organizzazione dei servizi, facevano parte del pacchetto che la Provincia di Livorno ha fatto inserire nel bando regionale per il gestore unico del trasporto pubblico, di cui attendiamo ancora gli esiti, bloccati dai ricorsi sul vincitore dell’appalto. Il prossimo giugno ci sarà il pronunciamento finale del Consiglio di Stato che speriamo possa concludere questa vicenda e consentire di superare questa lunga fase in cui siamo andati avanti con proroghe dell’affidamento del servizio rinnovate di mese in mese”.

La Provincia ha già annunciato che a breve saranno convocati incontri con le aziende di Tpl e tutti i comuni elbani, ai quali sarà invitata anche la Consulta degli studenti. L’obiettivo è quello di definire una proposta comune per la riprogettazione dei servizi e di quantificare l’eventuale maggiorazione dei costi, in relazione all’attivazione di servizi aggiuntivi.

Silvia Motroni
Ufficio Stampa Provincia di Livorno

Indietro venerdì 19 febbraio 2021 @ 13:23 © Riproduzione riservata