Coronavirus, bando emergenza infermieri: 946 le domande pervenute

Giani: “E’ una prima importante, significativa, risposta al nostro attuale fabbisogno”

Toscana

Foto di Toscana Notizie

Il primo bando per il reclutamento rapido di infermieri, scaduto alle 12 di oggi, ha registrato ben 946 domande. Il bando, cui ne potranno seguire altri come indicato nell’ordinanza 108 a firma del presidente Eugenio Giani, è stato pubblicato sul sito di Estar nei giorni scorsi per fronteggiare l’emergenza sanitaria in atto, con una procedura semplificata, che si tradurrà in una graduatoria di infermieri disponibili a entrare in servizio, entro sette giorni dalla loro selezione, nelle Aziende sanitarie delle tre Aree vaste (Centro, Nord Ovest, Sud Est).

“E’ una prima importante, significativa, risposta al nostro attuale fabbisogno - commenta il presidente Giani -. Dobbiamo agire in fretta e farlo bene, se vogliamo contrastare la diffusione del virus e i suoi effetti insidiosi sullo stato di salute dei nostri cittadini. Non escludo altri bandi, se necessari. Il nostro obiettivo è rispondere in tempi brevi alle esigenze urgenti delle nostre Aziende sanitarie, impegnate in prima linea nella battaglia contro il Covid. Siamo facendo uno sforzo enorme, tutti quanti insieme. Sappiamo che non possiamo lasciare nulla di intentato. E’ una nostra responsabilità agire al meglio, con ogni strumento possibile, per tutelare la salute, il bene più prezioso che abbiamo”.

“Il reclutamento di operatori sanitari è al centro della nostra attenzione - dichiara l’assessore alla sanità, Simone Bezzini -. Stiamo cercando di rispondere al fabbisogno di risorse mediche, infermieristiche e di personale di supporto, per continuare a garantire adeguati e appropriati livelli di cura e di assistenza nelle diverse aree cliniche, soprattutto in questo particolare momento, in cui tutti i nostri professionisti stanno dando il massimo”.

Soddisfazione anche da parte di Monica Piovi, direttore generale di Estar, Ente per il supporto tecnico amministrativo regionale, fortemente impegnato dall’inizio dell’epidemia anche sul fronte delle procedure da espletare per il reclutamento di personale da impiegare in sanità.

E’ la stessa Piovi a richiamare l’attenzione sulla recente approvazione (avvenuta il 17 novembre) di una graduatoria di 405 tecnici di laboratorio per l'assunzione a tempo determinato, in attesa del completamento del concorso previsto per fine mese, e di 21 medici igienisti, 8 specializzati e 13 specializzandi, per l'assunzione a tempo indeterminato.

Inoltre, “la graduatoria del concorso Estar, approvata lo scorso marzo, ha consentito di reclutare oltre 2.800 infermieri in otto mesi - ricorda Piovi - di questi solo 160 sono ancora contattabili”.

Indietro giovedì 19 novembre 2020 @ 20:54 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus