Venerdì 13 novembre presidio davanti agli ospedali della provincia: "Sostenere i lavoratori della sanità e rinnovare il ccnl Multiservizi"

Venerdì 13 novembre davanti agli ospedali di Livorno, Cecina, Piombino e Portoferraio.

Sanità

Ospedale di Portoferraio

Venerdì 13 novembre dalle ore 10 alle 12 si terrà un presidio davanti agli ospedali di Livorno, Cecina, Piombino e Portoferraio. L'iniziativa è organizzata da Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Fpl e Uilpa nell'ambito della giornata di mobilitazione nazionale “Pubblico per il pubblico” a sostegno dei lavoratori della sanità e da Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltrasporti nell'ambito della giornata di sciopero a livello nazionale per il mancato rinnovo del Ccnl Multiservizi.

Cgil, Cisl e Uil parteciperanno ai presìdi congiunti davanti agli ospedali di Livorno, Cecina, Piombino e Portoferraio per sostenere con forza le giuste rivendicazioni delle categorie sindacali.

In un momento così delicato è infatti fondamentale garantire nuove assunzioni (anche in deroga alle norme esistenti), rinnovare i contratti e valorizzare adeguatamente le professionalità dei lavoratori della sanità. Fondamentale inoltre che si garantiscano ai lavoratori adeguati dispositivi di protezione individuale, tamponi e sorveglianza sanitaria. E' altresì molto importante denunciare anche la carenza di organico delle lavoratrici e dei lavoratori del comparto multiservizi e l'inaccettabile ritardo del rinnovo del relativo Ccnl. In un momento così delicato è gravissimo che quei lavoratori che stanno svolgendo ruoli fondamentali per la società civile (come ad esempio la presa in cura dei pazienti o la pulizia e sanificazione di stanze) non si vedano correttamente riconosciuti i loro diritti Tutti i presìdi saranno allestiti nel rispetto delle norme per il contrasto al Covid-19.

Monica Cavallini, vicesegretaria generale Cgil provincia di Livorno
Filippo Giusti, segretario generale Cisl provincia di Livorno
Franco Rossi, segretario generale Uil provincia di Livorno

Indietro giovedì 12 novembre 2020 @ 10:02 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus