Altre due unità da diporto sanzionate all'interno della zona vietata nelle acque antistanti l'Isola di Pianosa

Di Capitaneria di Porto di Portoferraio

Guardia Costiera

Foto di Capitaneria di Porto di Portoferraio

Nell’ambito dell’attività di monitoraggio della zona di tutela biologica dell’Isola di Pianosa, la motovedetta della Capitaneria di Porto di Portoferraio CP 725, temporaneamente dislocata presso il presidio fisso di Pianosa, con l’ausilio del sistema di monitoraggio informatico del traffico “Pelagus”, in dotazione alla Sala operativa della Capitaneria di Porto, nella giornata odierna ha individuato ed intercettato due unità da diporto, entrambe battenti bandiera comunitaria, all’interno del miglio nautico circostante l’Isola di Pianosa, zona di mare, si ricorda, interdetta alla navigazione.

Sono state elevate sanzioni amministrative per un totale di € 676 a carico dei conduttori delle due unità da diporto, con immediato allontanamento dalle acque protette. 

Anche per questa stagione estiva, sulla base dell’ormai consueta convenzione stipulata tra il Parco Nazionale Arcipelago Toscano e la Direzione Marittima della Toscana, è stata dislocata una motovedetta costiera con relativo equipaggio presso il Presidio Estivo della Guardia Costiera Elbana dell’Isola di Pianosa a tutela del versante meridionale del Compartimento Marittimo di Portoferraio che si estende fino all’Isola di Montecristo.
 

Indietro venerdì 10 luglio 2020 @ 08:52 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus