Geom. Ballini: "Propongo il test fisiologico come documento d'imbarco per il turista e ai residenti. Offriamo un'isola sicura."

Geometra Ballini scrive al Presidente della Regione e ai Sindaci elbani.

Elba

Foto dell'archivio

Sono un malato di SLA, elbano ed ho paura, per gli altri, per chi lavora ed è costretto ad esporsi per dare un servizio, per i nonni dell'isola ed infine per me! Non sono, ne un dottore in economia, ne un virologo ma non posso negare l'evidenza di un isola; per certo senso feudo di salute dal recente virus e dall'altro avendo un economia prevalente turistica, messa in ginocchio dalla pandemia mondiale. Sono un tecnico, impresario, ex presidente dell'associazione per la qualità della vita di Cavo. Ho un'esperienza ventennale lavorativa sull'isola d'Elba. Ho sempre fatto lavorare gente e conosco l'andamento lavorativo delle imprese turistiche elbane. Sicuramente vivranno un momento d'incertezza. Il coronavirus nei primi mesi ha fatto saltare, non solo le manutenzioni, da svolgere nei primi dell'anno, ma anche tutte le prenotazioni. Sicuramente la previsione del bilancio per la stagione 2020 non sarà dei più rosei. Tutti sappiamo che l'utile d'impresa si riduce all'incasso del mese di agosto, fino li gli incassi servono per pagare le spese. Questo anno, oltre all'incertezza della situazione meteo, arriveremo ad agosto con un calo degli incassi dovuto alle poche presenze ed anche delle norme restrittive per la limitazione del contaggio. Penso che oltre alla pressione psicologica, per un probabile contagio, ''qualcosa'' è facile scappi, basta una distrazione e si incomberebbe in qualcosa di tragico. Pensavo che oltre a proteggersi fisicamente, non sarebbe male prevenire a monte. I turisti all'imbarco per l'Elba dovrebbero esibire un documento che attesti l'esito negativo al test fisiologico, con data antecedente da definire e febbre non superiore al massimo stabilito. Testerei anche la popolazione elbana, non so come, forse nei seggi elettorali di appartenenza a famiglia, quindi con i minori e sicuramente con incentivi sui test. Il nostro territorio è circoscritto e l'unico varco è il porto di Piombino. Per chi viene dal mare l'obbligo di presentarsi alle autorità portuale per un visto sul risultato del test. Sono certo che il turista sceglierà l'Sola d'Elba per le sue bellezze, ma ancor di più se la troverà sicura.

Geom. Ballini

Indietro domenica 3 maggio 2020 @ 17:07 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus