In ricordo di Leonilde, titolare della trattoria 2001 a San Giovanni

Di Giulio Giulianetti

Lutto

A Leonilde

Cara Leonilde, perché te ne sei andata troppo presto?

Ci hai reso tutti cosi felici, ci hai nutrito tutti, dal Picchi del Cibreo, agli operai, ai turisti snob, fino al mio (tuo) cane Rolly.

E ti trovavamo lì a lavorare tutti i giorni, mattina e sera, estate e inverno, anno dopo anno, a fare quei sughi così buoni e il tuo ineguagliabile pesce al forno.

Sempre col sorriso, mai impaziente o arrabbiata, tu eri un punto fermo, un’istituzione, e ti facevi in quattro per accontentare tutti, sia noi amici che clienti noiosi.

Ci mancherai tantissimo e ci dispiace non aver fatto noi di più per te perché te lo meritavi.

Persone come te, lavoratori instancabili che sanno dare tantissimo senza chiedere niente in cambio e senza farlo pesare si contano sulla dita di una mano.

Rimarrà per sempre il ricordo di una persona così speciale e la gratitudine di averti avuto come amica.

A San Giovanni da qui in avanti si sentirà un vuoto incolmabile.

Il tuo amico Giulio Giulianetti
 

Indietro giovedì 30 aprile 2020 @ 09:37 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus