Furto di un giovane criminale consumato nella periferia di Marina di Campo

Di Comando Compagnia Carabinieri di Portoferraio

Carabinieri

Foto di Comando Compagnia Carabinieri Portoferraio

Nonostante lo stato emergenziale per l’epidemia da Covid-19 che vede impegnata l’Arma elbana in costanti e assidui controlli sul rispetto delle norme connesse, c’è ancora chi si dedica alla commissione di riprovevoli eventi criminosi.

Attraverso mirate e rapide indagini, i Carabinieri della Stazione di Campo Elba sono riusciti a individuare l’autore di un furto consumato nella periferia di Marina di Campo.
Il giovane criminale, minorenne e ben conosciuto ai militi campesi, si era impossessato di un quad, alcune motoseghe e altri oggetti per un valore complessivo di € 3.500 circa, asportandoli dall’interno di annessi agricoli precari in loc. Alzi.

La scoperta del furto da parte del proprietario, che a causa dell’emergenza sanitaria in atto era impossibilitato a raggiungere i propri terrenti da svariate settimane, è avvenuta solo un paio di giorni fa.
Notando segni di effrazione su alcune roulotte e su di un annesso agricolo, il denunciante constatava l’amara sorpresa e informava i Carabinieri di Campo nell’Elba dell’accaduto.
In poche ore, l’efficiente solerzia dei militari ha consentito di identificare e deferire all’A. G. l’autore del reato (S. B.) e recuperare l’intera refurtiva, che è stata restituita al legittimo proprietario.
Il malvivente dovrà ora rispondere all’Autorità Giudiziaria labronica del reato di furto plurimo aggravato, consumato usando violenza sulle cose.

Indietro venerdì 17 aprile 2020 @ 14:29 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus