Biagio Antonacci ha donato un ecografo polmonare di ultima generazione all’ospedale di Portoferraio

Già collaudato oggi. Di Azienda Usl Toscana nord ovest

Donazioni

Foto dell'archivio

Biagio Antonacci ha donato un ecografo polmonare di ultima generazione all’ospedale di Portoferraio.

“L'obiettivo della sanità elbana in questa fase di emergenza – spiegano Bruno Maria Graziano, direttore dell’ospedale, e Fabio Chetoni, direttore della Zona Elba - è di mantenere l'ospedale NO-COVID e questo ecografo sarà un’arma fondamentale nella lotta al virus tant’è che è già stata messa a disposizione del servizio di pre-triage. In questo modo ci saranno diagnosi precoci dei potenziali pazienti infetti, direttamente all’esterno della struttura, permettendo di preservare gli ambienti ospedalieri da possibili rischi di contaminazione”.

Ai ringraziamenti si unisce anche il direttore generale dell’Azienda USL Toscana nord ovest, Maria Letizia Casani. “In questo momento – dice Casani - molte sono state le attestazioni di stima e generosità che ci sono pervenute sia dalla popolazione elbana che da coloro che sono soliti trascorrere le proprie vacanze sull’isola. Non possiamo che essere riconoscenti e grati che tra questi ci sia un artista internazionale come Biagio Antonacci, che, in più occasioni, ha sottolineato il suo amore e il forte legame con l’Elba. Siamo convinti che donazioni come questa possano ridurre il percorso che ci separa dal tanto desiderato ritorno alla normalità”.

Indietro venerdì 17 aprile 2020 @ 17:02 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus