Richiesta ai Sindaci Elbani la riduzione degli importi di ogni genere relativi all'attività edilizia

Di Associazione Geometri Elbani

Edilizia

Condividi

Con una nota inviata a tutti i Sindaci dell’Isola d’Elba, l’ASSOCIAZIONE GEOMETRI ELBANI, considerato il particolare momento di crisi del settore edile, già fortemente penalizzato ancor prima dell’epidemia CORONAVIRUS, chiede una riduzione degli importi inerenti qualunque attività edilizia in genere.

Ecco il testo integrale della lettera inviata ai sette Sindaci:

Egregi Sindaci

Superfluo circostanziare questa nostra richiesta, stante l’attuale situazione sanitaria che interessa l’intero territorio nazionale ed il blocco totale dell’attività edilizia, con conseguente crisi economica del settore, la cui attività era già fortemente rallentata, ancor prima dell’epidemia CORONAVIRUS.

Pensando però alla ripresa delle attività lavorative e degli adempimenti tecnico amministrativi collegati, riteniamo che anche le Amministrazioni locali potrebbero contribuire ad un rilancio, adottando minime iniziative di mitigazione di alcuni costi.

A tale scopo vorremmo proporre alcuni ambiti che potrebbero essere apprezzati e rappresentare indice di sensibilità nei confronti dell’intero settore, ma soprattutto nei confronti dell’utenza finale: i cittadini. 

Ne elenchiamo alcuni:

1. non incrementare, ma bensì mantenere gli attuali importi che riguardano i diritti di segreteria relativi alle pratiche edilizie (e quindi agli interventi edili) di ogni genere, valutando anche la possibilità di riduzioni straordinarie temporanee, almeno per tutto il corrente anno 2020;
2. non incrementare, ma bensì mantenere gli attuali importi che riguardano gli oneri concessori comunali (urbanizzazione primaria, urbanizzazione secondaria e quota incidenza costo di costruzione, compresa la monetizzazione degli standard urbanistici) relativi al rilascio di titoli abilitativi, valutando anche in questo caso la possibilità di riduzioni straordinarie temporanee, almeno per tutto il corrente anno 2020;
3. la stessa iniziativa di cui sopra potrebbe essere intrapresa in merito agli importi da versare riguardanti le concessioni per l’utilizzo temporaneo del suolo pubblico comunale, necessario alla esecuzione di opere edili.

Queste sopra elencate sono alcune delle misure che potrebbero rappresentare un primo passo verso il rilancio del settore, al momento della sua ripresa.

Certo della Vostra fattiva collaborazione, colgo l’occasione per inviare cordiali saluti

Il Presidente ASSOCIAZIONE GEOMETRI ELBANI, Geom. Luigi LUNGHI
 

Indietro mercoledì 8 aprile 2020 @ 11:10 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus