Coronavirus, prorogati di un mese i buoni elettronici celiachia di marzo

Di Toscana Notizie

Toscana

Condividi
Stefania Saccardi

Buoni elettronici per i celiaci prorogati di un mese. Per limitare al massimo gli spostamenti della popolazione, ma comprendendo anche la necessità di dover andare incontro nel miglior modo possibile alle esigenze di tutti i pazienti toscani, l'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi, in collaborazione con il settore Sanità digitale e innovazione, oltre al servizio di invio della ricetta elettronica per sms, ha disposto la proroga automatica della scadenza dei buoni elettronici del mese di marzo, per tutti i soggetti toscani affetti da celiachia.

Pertanto il credito residuo, non ancora utilizzato, alla scadenza del periodo di validità del buono elettronico di ogni paziente, che risulta presente sul sistema elettronico regionale di dematerializzazione buoni celiachia, verrà automaticamente reso disponibile sul budget mensile del mese di aprile.

“Nulla cambia - afferma l'assessore Saccardi - per gli oltre 20.000 pazienti toscani, nelle modalità di fruizione del sistema, avviato nel giugno del 2019, e attualmente in funzione presso tutta la grande distribuzione, le farmacie e tutti gli esercizi convenzionati, che ricordiamo, sono oltre 1.000 su tutto il territorio regionale”.

“Il recupero in questione, - fa sapere il settore Sanità digitale dell'assessorato - “verrà automaticamente applicato in maniera retroattiva a partire dall'11 marzo 2020, data in cui il Decreto #IoRestoaCasa, ha imposto su tutto il territorio nazionale la limitazione agli spostamenti. La visibilità del residuo recuperato avverrà tecnicamente, per ogni paziente celiaco, a partire dal 30 marzo 2020.”

Indietro mercoledì 18 marzo 2020 @ 16:13 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus