Droga, controlli e campagna prevenzione: due segnalazioni con sequestro di droga e strumenti

Di Commissariato della Polizia di Stato di Portoferraio

Polizia di Stato

Condividi
Foto dell'archivio

Proseguono i servizi specifici dedicati al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Nell’ambito delle direttive impartite dal Questore di Livorno, il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Portoferraio, unitamente a unità cinofile della Compagnia della Guardia di Finanza di Piombino, ha effettuato due perquisizioni domiciliari nei confronti di persone sospettate di detenere ai fini di spaccio sostanza stupefacente ed alcuni controlli negli Istituti scolastici superiori.

Per quanto riguarda le scuole, nell’ambito del progetto scuole sicure sono stati intensificati i dispositivi di controllo da parte della Polizia di Stato, per contrastare il consumo degli stupefacenti nelle scuole. Su espressa richiesta dei dirigenti scolastici di due scuole superiori, sono stati disposti dei controlli mirati con le unità cinofile all’interno degli istituti ove i poliziotti del Commissariato, unitamente al cane antidroga della Guardia di Finanza di Piombino, poco dopo l’intervallo sono entrati nelle aule e hanno fatto allontanare gli studenti.
Poi hanno passato al setaccio ogni angolo delle classi.

Sono state controllate complessivamente una decina di classi.
Dai vestiti e zaini fiutati dal pastore tedesco è emerso che probabilmente diversi giovani avevano fatto uso di stupefacenti, almeno nei giorni scorsi, a riprova delle diffusività del fenomeno e della necessità di contrastarlo. Proseguiranno i controlli d’intesa con le autorità scolastiche.

Nell’ambito del controllo del territorio, le perquisizioni, effettuate nelle località di Portoferraio e Rio, hanno consentito di trovare e sequestrare, in un caso, dosi per uso personale di sostanza stupefacente e, nell’altro, strumenti idonei al taglio della droga, quali un bilancino, taglierini e contenitori ancora con tracce di sostanza stupefacente. Uno dei perquisiti è stato segnalato al Prefetto per uso personale e un altro alla Procura della Repubblica per detenzione ai fini di spaccio.

I poliziotti del commissariato di Portoferraio sono stati altresì impegnati in un’attività di prevenzione, che ha visto protagonisti gli studenti degli istituti scolastici locali.

Gli incontri, mirati a una attività dimostrativa e di prevenzione, sono stati caratterizzati da momenti di confronto con i ragazzi, ai quali sono stati illustrati i rischi connessi all’assunzione delle droghe, oltre che le conseguenze giuridiche, amministrative e penali. Nel primo caso, per esempio, il ritiro della patente e l’obbligo di presentarsi nelle commissioni mediche, ogni anno, per il rinnovo della stessa; nel secondo caso, l’integrazione del reato di guida in stato di alterazione psico-fisica a seguito di assunzione di sostanze stupefacenti. Uno specifico riferimento è stato fatto all’aumento del numero delle vittime della strada a seguito di incidenti in cui è stato accertato che il conducente fosse sotto l’effetto di sostanze alcoliche e stupefacenti. È stato ricordato, infatti, come sia sempre attuale il fenomeno delle “stragi del sabato sera” che riguarda, in particolar modo, i più giovani.
 

Indietro sabato 8 febbraio 2020 @ 11:45 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus