Rio Marina, sequestro di manufatti abusivi

Di Capitaneria di Porto di Portoferraio - Guardia Costiera

Rio Marina

Condividi
Foto di Guardia Costiera

Durante una consueta attività di pattugliamento svolta nell’ambito del territorio di competenza, i militari in servizio presso l’ufficio locale marittimo di rio marina, unitamente al personale del corpo di polizia locale presso il Comune di Rio, hanno scoperto e posto sotto sequestro penale, su di un terreno di proprietà comunale, un manufatto in legno con copertura della supericie di 20 m2 ed una piattaforma in cemento sormontata da una pedana in legno della superficie di 10 m2. a seguito degli accertamenti compiuti sul posto, il titolare dell’attività commerciale è risultato sprovvisto di tutte le autorizzazioni previste per la realizzazione delle opere in questione.

Si specifica che detto terreno ricade in una zona, soggetta a più vincoli, tra cui quello paesaggistico e quello dell’ente parco nazionale dell’arcipelago toscano ed idrogeologico nonché risulta sito di interesse comunitario e zona di speciale protezione, oltre che ricadere all’interno della fascia di rispetto dei 30 metri dal confine demaniale marittimo.

Sono state avviate le indagini, coordinate dalla procura della repubblica presso il tribunale di livorno nei confronti del responsabile di tali abusi, alla luce dei vari reati rilevati in ambito edilizio, demaniale, paesaggistico e di deturpamento di bellezze naturali protette.

Seguiranno anche nei prossimi giorni ulteriori attività di controllo sul territorio, coordinata dalla capitaneria di porto di portoferraio, tese all’individuazione di eventuali condotte illecite in danno alle bellezze naturali dell’isola d’elba.

Indietro domenica 2 febbraio 2020 @ 18:04 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus