Piccoli Ospedali, I Messaggeri del Mare chiedono un incontro con il Presidente Sergio Mattarella

Di Messaggeri del Mare

Iniziative

Foto di Messaggeri del Mare

Hanno spedito una lettera al presidente della repubblica Sergio Mattarella chiedendo un incontro al Quirinale. Lo hanno fatto Lionel Cardin e Pierluigi Costa, i "Messaggeri del Mare" perché vogliono illustrare allo statista la “Staffetta nazionale pro piccoli ospedali”.

Non solo, i due segnalano l'impresa del podista campese Gianni Tacchella, che in una recente maratona di 42 km a Pisa, ha corso tutta la gara con in mano il “Sole che ride”, la scultura simbolo della staffetta, realizzata da Luca Polesi l'artista isolano che fa opere riciclando i materiali.

Intanto, prima di Natale, i due alfieri della solidarietà, nuotatori sempre senza muta, hanno fatto un bagno di inizio 2020 dedicato ai senzatetto e sono reduci dall'incontro con una scuola d'arte in Liechtenstein.

Quindi molto attivi i due personaggi. “Certo – commenta Costa - è importante che dopo mesi di percorsi in Italia, iniziati nell'aprile 2019, per sensibilizzare sulla tutela dei piccoli ospedali periferici, quello elbano compreso, abbiamo chiesto al presidente Mattarella che ci riceva. Gli presenteremo anche audiovisivi sulla staffetta che da Lampedusa è arrivata al Monte Bianco e prosegue, da più parti ci chiamano per questa iniziativa”.

“Da segnalare che Gianni Tacchella- conclude Cardin sul tema- nostro sostenitore, ha compiuto la recente maratona di Pisa tenendo in mano il “Sole che ride” per i 42 chilometri del percorso. Il nostro simbolo che ricorda come la Costituzione garantisca a tutti i servizi sanitari adeguati, periferie comprese. Tacchella ha avuto condivisioni dai concorrenti che si sono informati sul problema condividendolo. Pure ai rifornimenti gli ufficiali di gara hanno dialogato sul tema e all'arrivo, giunto anche con la bandiera elbana con le tre api napoleoniche, lo speaker della manifestazione lo ha intervistato chiedendogli i dettagli di questa staffetta Nazionale”.

E Gianni ripeterà la performance in altre due prossime maratone a Montecatini, e a quella di Carrara.

C'è poi da registrare l'incontro con una scuola d'arte in Liechtenstein, il piccolo Principato lungo 25 km che sorge tra Austria e Svizzera. Studenti e docenti hanno ascoltato i Messaggeri, i quali hanno proiettato i propri video che illustrano le loro missioni e il dialogo è sttao tradotto da un interprete.

“Ringraziamo tutta la scolaresca dice Costa -Martin Walch il direttore e Hansjörg Hilti il presidente della fondazione locale e Paul Trummer, il fotografo”.

Per il primo dell'anno infine i due nuotatori hanno voluto fare il rituale bagno quotidiano, uno alla sera e l'altro di giorno, e lo hanno voluto dedicare ai senzatetto, visto che le cronache purtroppo riportano drammi su questa situazione, presente anche sull'isola e la prossima missione dei Messaggeri sarà dedicata a questo problema.
 

Indietro sabato 4 gennaio 2020 @ 17:12 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus