Servizi sociali in sanità: il primo meeting degli assistenti sociali dell’Azienda USL Toscana nord ovest

Di Usl Toscana nord ovest

Sanità

Si è svolto nella giornata di venerdì 13 dicembre, il primo “Meeting del servizio sociale dell'Azienda USL Toscana nord ovest”. A tre anni dalla sua istituzione, il Dipartimento servizio sociale, non autosufficienza e disabilità dell'Asl ha organizzato l'evento per discutere sulle sue attività e sulle sue prospettive future.

L'incontro si è tenuto a Pisa, al polo didattico universitario delle Piagge, e ha visto, tra gli altri, l’intervento di Laura Brizzi, direttrice del dipartimento, e la partecipazione di Stefania Saccardi, assessore regionale al diritto alla salute, al welfare ed all’integrazione socio-sanitaria.

Il punto di partenza dei lavori è stato la presentazione dei risultati di una ricerca, condotta con l'università di Pisa e con la fondazione degli assistenti sociali, che ha studiato le reti degli assistenti sociali, in particolare il loro capitale umano come valore aggiunto per la performance dei servizi.

La ricerca si è svolta con questionari distribuiti a tutti gli assistenti sociali del dipartimento, circa 200, che lavorano nell'ambito dei bisogni di salute delle persone. I dati ottenuti sono stati elaborati dall'università, in particolare dal professor Andrea Salvini, che durante il meeting ha restituito il quadro complessivo della capacità relazionale e di tenuta delle relazioni che hanno gli assistenti sociali, sia in termini di appropriatezza dei percorsi, sia in termini di autopercezione degli esisti del lavoro svolto, sia in termini di identità di relazione.

E' stato poi presentato il percorso di formazione che il dipartimento sta svolgendo con il Centro criticità relazionali della Regione Toscana.

Soddisfatta dell'evento Laura Brizzi, direttore dei servizi sociali dell'Azienda USL Toscana nord ovest. "Il meeting ha riunito per la prima volta tutti gli assistenti sociali del dipartimento, è stato un momento importante di condivisione e ha contribuito a costruire quella comunità professionale che è uno degli obiettivi del dipartimento. Nei mesi scorsi abbiamo organizzato incontri in tutte e 10 le zone distretto e il meeting di oggi rappresenta il punto di approdo di un percorso di condivisione e di crescita che punta a valorizzare la qualità professionale degli assistenti sociali all'interno dell'ambito della sanità”.

Indietro sabato 14 dicembre 2019 @ 09:35 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus