Per un futuro sereno fatto di unità e pacificazione sociale

Lettera aperta del Sindaco di Capoliveri Andrea Gelsi.

Capoliveri

Condividi
Foto dell'archivio

L’anno che sta per finire è stato lungo e difficile per la nostra comunità.

L’intensa campagna elettorale che ha preceduto le elezioni amministrative tenutesi alla fine del mese di maggio e prorogatesi fino al ballottaggio del 9 giugno scorso, hanno rappresentato una pagina complessa per la vita sociale di Capoliveri.

Una situazione che non è cambiata con la conclusione del periodo elettorale, ma che si è protratta fino ad oggi, nell’attesa dell’esito del ricorso amministrativo giunto il 3 dicembre e che ha confermato con solare evidenza, senza se e senza ma, il corretto lavoro svolto da parte dei seggi elettorali.

Siamo una comunità forte, sanguigna, che in questo momento del suo vissuto sociale e politico ha affrontato con impeto una situazione non facile, alla quale oggi dobbiamo, però, doverosamente porre la parola fine.

Capoliveri ha bisogno ora più che mai di unità, non di divisioni. Ognuno di noi deve, consapevolmente, mettere tutto il proprio impegno per superare quest’inutile spaccatura che si è respirata negli ultimi mesi, una spaccatura che non giova alla nostra comunità, fatta di tante persone con sentimenti, idee e temperamenti diversi, che rappresentano la nostra ricchezza, la nostra forza, non certo la nostra debolezza.

Capoliveri ha già vissuto, in un passato non molto lontano, momenti politici bui e difficili, fatti di divisioni e di sospetti. Per le nuove generazioni e per i più giovani, che saranno i capoliveresi del futuro, è nostro dovere non ripetere oggi gli stessi errori del passato e guardare avanti serenamente, consapevoli che uniti siamo una grande realtà fatta di storia, cultura, progresso sociale ed economico. Un paese, invidiato in tutta l’Elba, fatto di gente perbene, gente laboriosa, gente che guarda al futuro, un futuro che sanno che può migliorare solo con il proprio impegno ed il proprio lavoro.

Mi rivolgo a tutti i cittadini, a tutti i capoliveresi di cui sono onorato di essere il Sindaco e mi rivolgo quindi anche a coloro che sono risultati sconfitti nell’ultimo confronto elettorale e nei quali riconosco soprattutto i miei concittadini e persone che con me, anche in un recente passato, sono state impegnate nel difficile e complesso lavoro di amministrare la cosa pubblica.

E siccome prima di tutto siamo una comunità io propongo a tutti di lavorare insieme, di confrontarci ma di unire le forze, di mettere da parte ogni dissapore e di ripartire tutti insieme per dare ancora una volta a Capoliveri, per il supremo bene comune, un futuro sereno fatto di unità e pacificazione sociale. 

Questo la gente mi chiede e ci chiede, questo si meritano i capoliveresi, Capoliveri e i nostri ospiti.

Andrea Gelsi
 

Indietro sabato 7 dicembre 2019 @ 18:08 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus