Ori e argenti nella tomba etrusca di Casa del Duca

Di Michelangelo Zecchini

Portoferraio

Condividi
Foto di Michelangelo Zecchini

Alternando la descrizione degli antichi relitti con il resoconto sui principali siti archeologici ‘terrestri’, oggi Michelangelo Zecchini presenta on line su Academia.edu l’importante necropoli etrusca e romana di Casa Del Duca.

La scoperta di più tombe avvenne nel 1872. A quanto pare una sola era la tomba, femminile, riferibile a epoca etrusca (V secolo a. C.). Il corredo funebre era costituito da oreficerie, collane d’ambra e di pasta vitrea, argenti, bronzi. Tre invece erano le tombe di epoca romana (III-II secolo a. C.) che contenevano manufatti di bronzo e di piombo oltre a numerosi vasi di produzione italica, spagnola ed egea.
La ripresa degli scavi nella zona, auspicabile, potrebbe portare al ritrovamento di reperti di grande valore per la ricostruzione dell’antica storia elbana e delle civiltà etrusca e romana.

È possibile leggere o scaricare lo studio di Zecchini a questo link:

https://www.academia.edu/41170308/PORTOFERRAIO._LA_TOMBA_ETRUSCA_E_LE_TOMBE_ROMANE_DI_CASA_DEL_DUCA
 

Indietro mercoledì 4 dicembre 2019 @ 10:23 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus