Risposta alle osservazioni di Giovanni Muti sulle manifestazioni di sabato 30 Novembre

Di Michele Rampini

Politica

Condividi
Foto dell'archivio

Rispondo alle osservazioni contenute nell’articolo scritto da Giovanni Muti in merito alle manifestazioni indette sabato scorso dalla Lega con Salvini e dalle Sardine.

Muti afferma che Salvini durante il suo comizio da voce e risposte ai problemi dei cittadini, viceversa le Sardine non danno risposte, propongono canti e manifesti con scritte generiche, solo folclore. Io credo che Salvini, capo di un Partito politico faccia a suo modo il suo mestiere, interpreta e da voce ad alcuni problemi che investono la società italiana in tante sue sfaccettature, riproponendo e sollecitando paure e bisogni, ma dando risposte semplici, sbagliate e pericolose per la tenuta civile della nostra società a problemi che sono complessi e che richiedono, invece, risoluzioni non facili da ottenere nel breve periodo, ma che richiedono tempo e riflessioni accurate.

Viceversa il Movimento delle Sardine non sono un partito politico e spero che non lo diventino mai, non sta a loro proporre soluzioni, ma pongono all’attenzione della società civile e soprattutto della politica, valori e temi che riguardano problematiche soprattutto delle giovani generazioni e fenomeni come l’immigrazione e l’integrazione che vanno gestiti come eventi epocali non cancellabili con colpi di scure o con ricette che pretendono di risolverli semmai solo superficialmente. Pongono l’attenzione su problemi reali e chiedono risposte. Le Sardine pur nella loro appartenenza composita, hanno senza dubbio una ispirazione e una collocazione di sinistra, si aspettano e sollecitano che i Partiti che si definiscono tali offrano soluzioni concrete e percorsi coerenti.

E’ giusto che da questo Movimento nato a Bologna in una Regione civilissima e antifascista, non ci si aspetti di più, ma rimanga un formidabile sollecitatore ed un importante riferimento per i Partiti di Sinistra. 

Michele Rampini

Indietro martedì 3 dicembre 2019 @ 17:07 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus