Sabato 30 novembre tutti a Lacona per la prima “caccia” ai funghi

Sabato prossimo, 30 novembre, si terrà a Lacona il primo campionato elbano della raccolta dei funghi.

Lacona

Condividi
Foto di Pro Loco di Lacona

La partecipazione è aperta a tutti, grandi e piccoli. Sarà sufficiente comporre una coppia e partire alla ricerca dell’oro del bosco, per un sabato da passare in compagnia, divertendosi e facendo del bene all’ambiente, perché oltre ai funghi sarà l’occasione per fare un po’ di pulizia, raccogliendo i rifiuti che si possono trovare passeggiando.

Ci saranno tanti premi, come quello per il fungo più grande o per il fungo più bello.
In palio anche il viaggio e l’iscrizione al prossimo campionato mondiale del fungo porcino, prestigiosa competizione annuale che si svolge a Cerreto Laghi, sugli Appennini, nell’ottobre 2020.

L’iniziativa, organizzata dalla Pro loco di Lacona, prevede la gara tra le 8.30 e le 12.00, seguita dalla premiazione da parte di una giuria composta da alcuni rappresentanti della Pro loco insieme all'esperto micologo dell’USL.
Alle ore 13.00 sempre presso il Circolino avrà inizio il pranzo conviviale, aperto a tutti, non solo ai concorrenti ma anche alle famiglie e tutte le persone che vorranno gustare dei buoni piatti con i funghi freschi appena raccolti.

La Pro loco e tutti i laconesi vi aspettano numerosi per una giornata all’insegna dell’ambiente e della scoperta del nostro bosco e dei suoi frutti.

Come partecipare?
Occorre presentarsi a partire dalle 8.30 presso il Circolino di Lacona, in Via Colle Reciso 1.
La quota d'iscrizione a persona che comprende la partecipazione alla gara più il pranzo, è di 25 euro per gli adulti e 15 euro per i bambini fino ai dieci anni.
Una volta letto il regolamento di gara la coppia sarà libera di cominciare la “caccia”.
Verrà inoltre consegnato ad ogni coppia un sacco per la raccolta dei rifiuti, anche questi saranno conteggiati nel punteggio finale.
L’importante è ritornare con il proprio raccolto entro le 12.00 al punto di partenza.
Chi non vorrà partecipare alla gara, potrà comunque gustare il pranzo presentandosi al Circolino di Lacona entro le ore 12.00, in questo caso la quota da versare è di 15 euro.

Bisogna essere esperti fungaioli?
No, l'invito è aperto a tutti gli amanti del bosco e a chi desidera mettersi alla prova.
Durante la lettura del regolamento iniziale verranno mostrati i funghi che potranno essere raccolti validi per la gara e quali no. L'obiettivo è quello di raccogliere solo i funghi in questione evitando così di raccogliere inutilmente funghi non commestibili o nocivi, che potrebbero contaminare l'intero raccolto della squadra.
Al termine della gara, durante la pesatura tutti i panieri saranno esaminati preventivamente da un micologo (un professionista esperto di funghi) che rilascerà la certificazione obbligatoria per poterli successivamente consumare.

E’ necessario avere il Tesserino-Autorizzazione raccolta funghi?
Viene rispettata la legge regionale n. 16/1999 e le successive modifiche e integrazioni.
Il campo di gara è Colle Reciso tutto il territorio all'infuori del parco.
Per i residenti nel comune di Capoliveri, non è necessaria l'autorizzazione se rimangono nel territorio comunale.
Per i residenti nel comune di Portoferraio idem, non è necessario avere l'autorizzazione se andranno a caccia nella parte nord di Colle Reciso, ovvero quella nel comune di Portoferraio.
Per i residenti dei comuni limitrofi è necessario avere regolare tesserino (autorizzazione di 13 euro valida 6 mesi): chi non ne fosse dotato può realizzarlo online sul sito http://servizi.toscana.it/ oppure, sabato 30 novembre, un team della Pro loco sarà disponibile presso il Circolino di Lacona, per aiutare le coppie a regolarizzare la partecipazione alla gara.

Vi aspettiamo numerosi!
Pro loco di Lacona www.visitlacona.com  

Indietro domenica 24 novembre 2019 @ 11:59 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus