Batterio New Delhi, sottovalutate anche le delibere che prevengono infezioni e rischi di contagio

Di Francesco Semeraro (Comitato Elba Salute)

Salute

Condividi

Il nostro Comitato Elba Salute proprio su questo giornale lanciò, in data 26.09.2019, il grido di allarme della sottovalutazione del Batterio Killer "New Delhi" chiedendo attenzioni maggiori sul contagio e quindi mettere in atto gli screening specifici quali il tampone rettale per i pazienti in fase di ricovero e di dimissioni.

Dimettere un paziente in questi periodi senza le dovute profilassi di igiene e prevenzioni specifiche può significare il contagio di chi le gravita vicino.

L'Azienda Sanitaria e la Politica Locale dovrebbero ascoltare di più e in maniera non di sufficienza i consigli e le varie grida di allarme inerenti alla sanità Elbana poiché è comprensibile che un Assessore alla Sanità non può sapere tutto ma proprio per questo bisogna saper ascoltare e predisporre, quando lo ritiene opportuno, delle verifiche mirate. Questo dovrebbe essere una norma anche per l'Azienda Sanitaria.

Ora caro Assessore le sembra logico e privo di rischio di contagio far passare i barellati anche in codice rosso (e forse con malattie infettive) dall'atrio del CUP dove decine di persone, compreso bambini, vengono sfiorate dalle barelle con paziente in urgenza per entrare al Pronto Soccorso???

ASCOLTARE E' ANCHE FARE PREVENZIONE

Francesco Semeraro.

Indietro venerdì 15 novembre 2019 @ 20:26 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus