Campo nell’Elba: arrestato per detenzione di cocaina in un locale pubblico

Continua il contrasto al traffico degli stupefacenti da parte dei carabinieri sull’Isola d’Elba.

Campo Nell'Elba

Condividi
Foto di Compagnia Carabinieri Portoferraio

Continuano i controlli da parte dei carabinieri elbani per la repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti. Dopo il rinvenimento di crack e hashish dei giorni scorsi ad opera del Nucleo Operativo della Compagnia, un’altra operazione antidroga è stata messa a segno dagli uomini della Stazione di Campo Elba che, alcuni giorni fa, hanno tratto in arresto un giovane commerciante, G.G. 29enne di origini napoletane. I carabinieri campesi, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo, hanno sorpreso l’uomo con circa 10 grammi di cocaina in tasca, pronta per essere spacciata mentre si trovava sul posto di lavoro dietro al bancone di un noto esercizio pubblico.

La successiva perquisizione eseguita all’interno dell’attività commerciale, poi estesa al magazzino attiguo, ha consentito di rinvenire, oltre a sostanza da taglio e bilancino elettronico di precisione, un ulteriore ovulo di cocaina ancora integro del peso di 20 grammi. Nei confronti di G. G. l’Autorità Giudiziaria ha disposto l’arresto, in attesa dell’udienza di convalida davanti al GIP del Tribunale di Livorno, al quale l’uomo dovrà rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio.

Un’altra operazione antidroga che va ad aggiungersi all’incessante attività di contrasto dei carabinieri al fenomeno del consumo e abuso delle sostanze stupefacenti. Dopo la segnalazione per uso personale di due giovani elbani, uno dei quali ancora minorenne, trovati in possesso di piccoli quantitativi di hashish e cocaina, rispettivamente dalle pattuglie della Stazione di Portoferraio e quella di Rio, i carabinieri riesi hanno denunciato in questi giorni un altro ragazzo di origini elbane, il 38enne D. A. sorpreso con 15 grammi di hashish già suddivisa in dosi, mentre era in procinto di cederla a due ragazzine appena quindicenni, tentando poi di sfuggire alla pattuglia che prontamente riusciva a immobilizzarlo, neutralizzando così le sue intenzioni.

Preoccupa il fenomeno sempre più diffuso dell’abuso di sostanze stupefacenti sull’isola da parte di giovani ragazzi anche minorenni, sovente propedeutico alla commissione di altri reati e sinonimo di disagio sociale, che dovrebbe far riflettere le famiglie oltre che le istituzioni, già particolarmente impegnate ad arginare il fenomeno.
 

Comando Compagnia Carabinieri Portoferraio

Indietro giovedì 10 ottobre 2019 @ 09:10 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus