Operazione della Guardia Costiera di Portoferraio

Sequestrate 800 mt di rete da posta illegale

Guardia Costiera

Condividi
Foto Capitaneria di Porto di Portoferraio

Nella giornata di mercoledì 13 febbraio i militari della Guardia Costiera di Portoferraio, a bordo della Motovedetta CP 2117, hanno individuato nelle acque antistanti il Comune di Marciana Marina una rete da posta illegale.
La rete, lunga circa 800mt, oltre ad essere un pericolo per la sicurezza della navigazione, in quanto non segnalata secondo le vigenti normative e senza alcuna indicazione che potesse far risalire al proprietario, era diventata una vera e propria trappola per le risorse ittiche che popolano il mare dell’Arcipelago Elbano. Infatti, catturati nella rete illegale, erano presenti alcuni esemplari di specie ittiche, tra cui anche alcune aragoste la cui pesca è vietata perché aperta dal 1 Maggio al 31 Dicembre di ogni anno. Tutti gli esemplari intrappolati tra le maglie sono stati liberati e rigettati in mare ancora vivi.
La Guardia Costiera continua la sua attività di vigilanza sulle attività di pesca, con particolare attenzione alle zone di mare dove il fenomeno della pesca illegale è più diffuso e in generale nelle aree sottoposte a tutela, al fine di garantire la protezione dell’ambiente marino e il rispetto delle norme vigenti in materia di pesca.

Indietro venerdì 15 febbraio 2019 @ 17:29 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus