"Sophia 2018", la filosofia e la cultura fanno il pieno

Incontri ricchi di contenuti e stimoli per la 3° edizione del festival

Cultura

Condividi

La filosofia e la cultura registrano il tutto esaurito. Sono state 2.400 le presenze di pubblico registrate il 17 e 18 novembre per la terza edizione di Sophia - la Filosofia in festa, il festival diretto da Alessandro Montefameglio e organizzato dall'associazione culturale Rossocarminio presieduta da Franca Polizzano.

Un successo raggiunto grazie alla presenza di relatori di prestigio quali Erri De Luca, Fabrizio Desideri, Alessandro Fo, Alfonso Iacono, Alberto Jori, Giacomo Marramao, Massimo Mori e Matteo Saudino.

Otto grandi protagonisti della filosofia e della cultura che con otto, intensi incontri dedicati al tema della coscienza hanno saputo stimolare, affascinare ed emozionare per due giorni il pubblico riunitosi al Teatro Comunale di Pietrasanta.

La manifestazione, presentata dalla giornalista Eva Nuti, è stata aperta nella giornata di venerdì dal saluto del Sindaco della "Piccola Atene" Alberto Stefano Giovannetti, dall' Assessore ai Beni, Attività Culturali e al Turismo Sen. Massimo Mallegni e dall'Assessore alla Pubblica Istruzione Francesca Bresciani, che hanno invitato il pubblico a vivere la città di Pietrasanta come una vera e propria casa del libero pensiero.

Il festival è entrato nel vivo della sua terza edizione grazie al direttore Alessandro Montefameglio, che con un suggestivo intervento ha introdotto il pubblico al tema della coscienza.

È stata poi la volta dell'incontro inaugurale, affidato al professor Giacomo Marramao, che ha affascinato la platea di Sophia con le più recenti considerazioni sull'esistenza umana e il futuro dell'uomo in un mondo saturato dalla tecnologia.

Al professor Alberto Jori, con il secondo intervento, il compito di proporre uno sguardo sulla filosofia antica attraverso il pensiero immortale e sempre attuale di Aristotele. La coscienza e l'estetica si sono incontrate grazie alla lezione del professor Fabrizio Desideri, che ha accompagnato il pubblico nel mondo del bello e dell'arte. 

La giornata si è conclusa con un intenso intervento del professor Alessandro Fo, che ha incantato il pubblico in un viaggio tra autori antichi e moderni e con la lettura di alcuni, emozionati versi.

La seconda giornata del festival è stata inaugurata dal professor Alfonso Iacono, che ha ipnotizzato il pubblico stimolandolo sui concetti di coscienza, illusione e inganno.

È stata poi la volta del professor Matteo Saudino con un incontro dedicato al bicentenario della nascita di Karl Marx in cui si è ripercorsa la vita del filosofo tedesco scoprendone anche il lato più umano e passionale. Gli incontri pomeridiani sono stati aperti dal professor Massimo Mori, che ha accompagnato il pubblico tra i filosofi moderni e la loro concezione della coscienza.

Il festival si è concluso con un intenso incontro con Erri De Luca, che si è raccontato al pubblico di Sophia come uomo e scrittore, proponendo emozionanti spunti per la riflessione sulla condizione umana, sul ruolo della reciprocità nella società di ieri e di oggi e recitando alcuni versi che hanno sedotto la platea. Ma perché la filosofia è importante ancora oggi?

Per ascoltare l'intervista ad Erri De Luca clicca qui.

Per vedere il videoservizio clicca qui.

Alessandro Montefameglio

 

Indietro mercoledì 21 novembre 2018 @ 17:17 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus