Ipotesi di riduzione dei medici sulle ambulanze

Il Comune di Rosignano Marittimo esprime il proprio disappunto per riduzione dei servizi

Rosignano Marittimo

 

A seguito dell'ipotesi di ridurre i medici sulle ambulanze denunciata dal sindacato di categoria in questi giorni e riportata dalla stampa, il Comune di Rosignano, a fronte di nessun chiarimento da parte dell'Azienda Sanitaria Toscana Nord Ovest, manifesta il proprio disappunto per il prospettarsi di un'ulteriore mancanza di servizi sanitari ai cittadini.

“La sostituzione del servizio medico a bordo di ambulanze con un'auto medica e un solo dottore tra Cecina e Rosignano ci suscita profonda irritazione per due ragioni – afferma il vicesindaco e assessore al sociale Daniele Donati – primo perché l'azienda sanitaria non ha presentato alcun progetto in merito sottoponendolo al confronto con le amministrazioni comunali, dato che i sindaci sono responsabili della salute dei cittadini. Secondo nel dibattito sulla sala di emodinamica e sulla rete dell'infarto era stata sottolinata da ASL l'importanza della rete di soccorso territoriale. Se ora anche questa viene impoverita la salute dei cittadini corre rischi sempre più alti. Non siamo pregiudizialmente contrari alle riorganizzazioni ma non accettiamo riduzioni della quantità del personale e della qualità dei servizi. Restiamo quindi in attesa che ASL avvii un confronto serio su questo tema”.

Indietro mercoledì 14 novembre 2018 @ 10:00 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus