Abrogata la lotta obbligatoria al punteruolo rosso

Dal primo ottobre in vigore su tutto il territorio nazionale, i dettagli su come procedere

Cecina

Condividi

 

Si informa che dallo scorso primo ottobre è stata abrogata su tutto il territorio nazionale ed europeo la lotta obbligatoria al punteruolo rosso. E’ comunque necessario adottare sempre buone prassi a cui attenersi in caso di palme infestate.

Come riconoscerlo:

Le piante, quando sono attaccate, iniziano a perdere le foglie da sole o insieme ad intere porzioni di corona (parte terminale del fusto sulla quale si inseriscono le foglie). Nei rari casi in cui l'insetto aggredisca le porzioni più basali, la palma rischia la caduta.

Ovviamente una pianta morta risulta comunque pericolosa per la sua possibile ed eventuale caduta, pertanto occorre adottare tutte le misure necessarie per la tutela dell’incolumità pubblica.

Cosa si può fare:

- risanamento tramite potatura energetica e insetticidi (solo prodotti autorizzati all’uso dal Ministero della Salute)

- abbattimento e smaltimento del materiale residuo

Tutti gli interventi vanno effettuati da personale specializzato, esperto in materia di giardinaggio e/o manutenzione del verde.

Si avverte inoltre che l'evoluzione dell'infestazione è altamente rapida (in 10/15 giorni dalle prime evidenti avvisaglie la pianta muore) e che è importante intervenire tempestivamente per salvare la pianta.

Se la pianta ricade nel perimetro soggetto a vincolo paesaggistico (gran parte di Marina di Cecina) si rende necessario per l'abbattimento l'autorizzazione paesaggistica.

Per informazioni: sportello del Comune Amico in via Pertini.

Indietro venerdì 9 novembre 2018 @ 10:25 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus