Attenzione, questo finesettimana ritorna l'ora solare

Lancette indietro di sessanta minuti, ma questa potrebbe essere l’ultima volta

Cronaca

Condividi

Nella notte tra domani, sabato 27, e domenica 28 ottobre saremo chiamati ancora una volta, come ogni anno, a spostare le lancette dei nostri orologi indietro di un’ora.

Ma questa potrebbe, forse, essere l’ultima volta.

In Commissione Europea, infatti, si sta discutendo sulla possibilità che ogni Stato membro dell’Unione possa scegliere liberamente di mantenere o abolire il passaggio da “ora solare” (quella invernale, per intenderci) a “ora legale” (quella estiva).

Non tutti i Paesi, infatti, ricevono gli stessi benefici da quell'ora di luce in più che guadagnamo con il passaggio, nel mese di marzo, all'ora legale, e il motivo è semplicemente la geografia. L’allungamento delle giornate, infatti, è positivo per Paesi come, ad esempio, l’Italia, che ottengono vantaggi quali un maggiore risparmio energetico, mentre è negativo per Paesi come quelli del Nord Europa, in cui le giornate estive, già lunghe di per sé, diventano quasi interminabili con l’adozione dell'ora legale, tanto che il sole finisce per tramontare quasi alle 23, creando notevoli disagi.

Certo è che l’organizzazione libera del regime orario potrebbe complicare non poco le relazioni commerciali tra i diversi Paesi dell'Unione, per non parlare della vita di tutti giorni in Europa.

Non è ancora chiaro quale sarà l’esito di questa decisione. Per il momento, però, i fan dell'ora solare possono dormire (letteralmente) "sonni tranquilli" e godersi, a partire da domenica, questi sessanta minuti di sonno in più da passare sotto le coperte.

Silvia Leone

Indietro venerdì 26 ottobre 2018 @ 19:51 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus