"Scuole sicure", controlli antidroga dei carabinieri

L'operazione al Foresi. In programma incontri sulla legalità con gli studenti

Cronaca

Condividi

Con l'avvio del nuovo anno scolastico i carabinieri di Portoferraio hanno dato inizio alla campagna ''Scuole Sicure'', come deciso nel corso del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto nei giorni scorsi dal prefetto Gianfranco Tomao, alla luce delle recenti direttive diramate dal Ministro dell'Interno, per la prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti in prossimità delle scuole. Nella mattina di giovedì scorso è stata la volta dell’ISIS Foresi. Una unità cinofila antidroga dei carabinieri di San Rossore coadiuvata dalle pattuglie del Nucleo Operativo e Radiomobile e della Stazione CC di Portoferraio, unitamente ad una pattuglia del locale Commissariato di P.S., hanno effettuato controlli all'esterno del plesso scolastico (i cani hanno fiutato alcune sostanze sospette) e organizzato posti di controllo alla circolazione stradale nella zona. Le lezioni, una volta entrati gli studenti, sono iniziate senza ritardo. I servizi sono finalizzati a garantire una cornice di sicurezza e una maggiore percezione della legalità negli istituti scolastici. L'iniziativa ha suscitato il comune plauso di studenti e insegnanti. Al riguardo, sono in fase di programmazione con i vari istituti scolastici una serie di incontri con gli studenti per parlare di legalità e sicurezza stradale.

A margine della suddetta attività, i militari della Compagnia Carabinieri di Viale Elba hanno ispezionato, sempre con l’aiuto dell’unità cinofila, ambito servizi finalizzati al contrasto del traffico illecito di sostanze stupefacenti, uno Yacht di 28 metri ormeggiato nei pressi dell’Orologio del quale però non si hanno ulteriori notizie. Ulteriori controlli da parte dei carabinieri verranno effettuati nei prossimi giorni su altri plessi scolastici del comune di Portoferraio e degli altri comuni dell’isola.
 

Indietro lunedì 1 ottobre 2018 @ 16:26 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus