La squadra di Decathlon ottava ai campionati italiani

Il Centro Atletica Piombino raggiunge nuovi obiettivi

Passione Sport

Condividi

 

Ottavo posto per la squadra di prove multiple allievi del Centro Atletica Piombino ai campionati italiani a squadre U18 svoltisi a Mantova sabato 8 e domenica 9 settembre.
I tre ragazzi allenati da Lorenzo Mansani (Matteo Gabbricci, Emanuele Fazzini e Matteo Scatena), si sono battuti fino all'ultima prova del Decathlon (10 gare) per cercare di racimolare più punti possibile. Il bottino finale di 13.789 è valso l'ottavo posto alla formazione che si era qualificata per questa finale proprio come ottava.

Mantenuta dunque la posizione di partenza, anche se dopo l'ottava gara, il salto con l'asta, la società era riuscita a risalire fino al quinto posto, salvo poi perdere nuovamente posizioni dopo le ultime due gare, ostiche per tutti e tre i portacolori piombinesi, ovvero lancio del giavellotto e 1500 metri.

"Partecipare a questa finale è sempre una grande emozione - ha detto l'allenatore Mansani - tre anni fa a Genova alla stessa rassegna nazionale arrivammo terzi, ma il livello era molto più basso rispetto a quello di quest'anno. Sicuramente l'assenza di Marcello Vaccari ha pesato sul nostro risultato finale, ma c'è comunque da essere soddisfatti dei risultati ottenuti dai ragazzi, che hanno dato tutti loro stessi fino alla fine."

Analizzando il dettaglio tecnico dei singoli atleti di Piombino, Emanuele Fazzini e Matteo Scatena hanno migliorato sensibilmente i loro primati personali nel Decathlon. Fazzini l'ha portato da 4545 a 4740, mentre Scatena da 4210 a 4523. Matteo Gabbricci ha sofferto per tutti e due i giorni di dolori sull'esterno della caviglia, che doleva specialmente quando disputava le gare di salto. Tuttavia, è riuscito comunque a stabilire quattro primati personali: getto del peso, lancio del disco, salto con l'asta e 1500 metri.

Il prossimo anno la società spera di accedere nuovamente a questa finale. Matteo Gabbricci e Matteo Scatena passeranno nella categoria U20, dunque non saranno più utilizzabili per portare punti, ma l'ingresso nella categoria U18 di Filippo Luppoli, Alessandro Lancioni, Nicolò Augusto Vitiello e Andrea Marino fa ben sperare la dirigenza, sicura di un buon ricambio. Vaccari e Fazzini rimaranno le due punte, essendo classe 2002, saranno anche nel 2019 nella cat. U18.
 

Indietro domenica 16 settembre 2018 @ 16:36 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus